fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Celtics, Walker parla del ritorno a Charlotte: “Non vedo davvero l’ora”

Celtics, Walker parla del ritorno a Charlotte: “Non vedo davvero l’ora”

di Francesco Catalano

Nelle tante sfide “amarcord” che ci saranno quest’anno, una di spicco è quella che vede opposti Kemba Walker, ora ai Boston Celtics, e gli Charlotte Hornets. In estate, infatti, Kemba ha lasciato dopo otto stagioni Charlotte per giungere ai Celtics con un quadriennale da 141 milioni di dollari. Il prodotto di UConn è stato sempre fedele agli Hornets che però non sono mai riusciti ad affiancargli dei giocatori di qualità. Infatti, Kemba è sempre stato il solo leader della franchigia accompagnato da giocatori mediocri che non hanno mai coronato i suoi sogni di gloria. Ha dovuto sempre trascinare la franchigia tra gli ultimi posti dei playoffs e i bassifondi della lega. Finalmente però Kemba ha voluto pensare anche a sé stesso salutando con malinconia Charlotte per provare a vincere qualcosa come singolo e come gruppo.

L’occasione perfetta sono stati i Boston Celtics, che dopo essersi lasciati alle spalle la parentesi Irving, cercavano una point guard di valore. Ed ecco Kemba, che ora può godere di compagni di grande caratura come Jayson Tatum, Gordon Hayward e Marcus Smart. Questa notte, ci sarà il ritorno di Walker nella sua Charlotte e sicuramente per lui non sarà una partita come le altre.

View this post on Instagram

That was fun 🙃

A post shared by Boston Celtics (@celtics) on

Questo momento è arrivato più veloce di quanto aspettassi. So che sarà davvero emozionante. Ma non vedo l’ora. Voglio davvero batterli”. Frase che non ha nulla di malizioso, ma che sottolinea quanto Kemba ci tenga a fare bene in quella che è stata la sua casa per otto anni.

Sarà sicuramente un match special dal momento che la famiglia di Walker risiede ancora a Charlotte e quindi il giocatore avrà modo di rivedere anche i suoi famigliari: “Sarà divertente. Non vedo davvero l’ora. Tornare indietro, ovviamente vedere la mia famiglia, vedere i miei vecchi compagni di squadra, ciascuno nell’arena e poi tutti quella della dirigenza”.

Nessuno crede che Kemba possa essere accolto da dei cori di disapprovazione come quando Gordon Hayward era tornato a giocare a Salt Lake City in casa degli Utah Jazz.Kemba è una persona così genuina e un ragazzo fantastico, mi sorprenderei se ci fossero dei “bu” da parte della folla. Magari qualcuno, solo perché se n’è andato e questo è quello che accade nella lega. Ma ho la sensazione che ci saranno un sacco di applausi”. Così ha commentato il rookie dei Celtics Grant Williams quella che secondo lui sarà l’accoglienza per Walker.

Anche lo stesso Kemba è convinto che i suoi ex tifosi gli riserveranno solo affetto: “Ho sentito qualcosa riguardo il ritorno a Utah di Hayward. No, non ci saranno dei “bu”. Non esiste. Non ho fatto nulla di sbagliato per meritarli o qualcosa di simile. Penso che ci sarà affetto. Ma chi lo sa? Vedremo”.

Sicuramente, per quanto concerne la partita, I Celtics partono nettamente favoriti forti del loro parziale di 5 partite vinte e 1 persa. E soprattutto in virtù dell’energia positiva che ora riverbera dallo spogliatoio dei bianco-verdi.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi