fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Celtics: un Gordon Hayward perfetto stende i Cavs: “Quest’anno più spazi per me”

Celtics: un Gordon Hayward perfetto stende i Cavs: “Quest’anno più spazi per me”

di Michele Gibin

Poco più di due anni fa, sul parquet della allora Quicken Loans Arena di Cleveland, la carriera di Gordon Hayward subì un colpo terribile.

Un infortunio gravissimo pose fine dopo soli 6 minuti di gioco alla sua stagione 2017\18, la prima in maglia Boston Celtics, ponendo addirittura dubbi sulle possibilità dell’ex star degli Utah Jazz di tornare in campo a livelli consoni. La stagione successiva, quella delle turbolenze tra Kyrie Irving ed il mondo Celtics, fu un lungo viaggio sulle montagne russe per squadra e giocatori. Un ambiente tutt’altro che ideale per Hayward, per ritrovare ritmo e fiducia nei propri mezzi.

Oggi, due anni dopo e sullo stesso parquet, Gordon Hayward giuda i suoi Boston Celtics alla vittoria per 119-113, con una prestazione storica da 39 punti, 7 rimbalzi, 8 assist e 17 su 20 al tiro. I Celtics (5-1), ancora privi di Enes Kanter, si affidano a Hayward e Kemba Walker per avere la meglio dei giovani Cavs (2-5) e rimanere al secondo posto nella Eastern Conference.

Gordon Hayward è diventato il primo giocatore nella storia NBA a chiudere una partita con 16 su 16 al tiro “al di qua” della linea dei tre punti. Una serie di canestri senza errori mai riuscita nemmeno a lunghi dominanti come Wilt Chamberlain, per citare un esempio illustre.

I 39 punti sono il suo nuovo career high, Hayward approfitta della tenera difesa dei Cavaliers (56.5% al tiro per Boston) per attaccare il ferro, 12 dei suoi 20 tiri arrivano da dentro l’area dei 3 secondi. “Quest’anno ci sono più opportunità per tutti, e per me, abbiamo alcuni giochi con cui mi trovo a mio agio. Io devo solo continuare ad attaccare e non pensare troppo, essere esitante“.

Kemba Walker chiude con 25 punti e 8 rimbalzi, Jayson Tatum ne aggiunge 18 con 7 rimbalzi, e dalla panchina Carsen Edward beneficia dell’aria (e della difesa morbida) di Cleveland e chiude con 13 punti in 15 minuti.

Oggi ho saputo sfruttare la mia altezza in area, qualcosa che credo di poter fare con continuità a patto di riuscire a bilanciare l’attacco” Prosegue HaywardMi trovo sempre a mio agio con soluzioni come floaters, passo e tiro, cose così“. Stanchi di farsi maltrattare, i Cavs hanno iniziato a raddoppiare Hayward ne secondo tempo, e dei suoi 8 assist ne hanno beneficiato Robert “Time Lord” Williams e Kemba Walker, che ha chiuso con 6 su 8 al tiro da tre punti.

Per i Cavaliers, i problemi sono tutti difensivi. L’attacco produce punti con Kevin Love, tornato a livelli da All-Star Game dopo una stagione difficile, chiude con 17 punti e 9 rimbalzi, sono 21 i punti per Collin Sexton, mentre il rookie Darius Garland incappa in una cattiva serata (2 su 11 al tiro per 4 punti).

In queste prime 6 partite, Gordon Hayward sta viaggiando a 20.3 punti e 7.5 rimbalzi di media a partita, in 34.2 minuti di impiego e con il 56% al tiro (50% al tiro da tre punti), con 4.3 assist a gara.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi