Harrison Barnes scambiato "in campo", LeBron: "Due pesi e due misure"
131176
post-template-default,single,single-post,postid-131176,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Harrison Barnes scambiato “in campo”, LeBron James: “Giocatori e squadre, due pesi e due misure”

Dunkest NBA 2018-2019

Harrison Barnes scambiato “in campo”, LeBron James: “Giocatori e squadre, due pesi e due misure”

La trade deadline imminente e la concomitanza con le tante partite giocate può portare a momenti di emotività tra i giocatori coinvolti in alcuni dei tanti movimenti di mercato, o creare situazioni curiose, quasi estemporanee.

 

Nelle serata di mercoledì, e poco prima che i suoi Chicago Bulls scendessero in campo per affrontare i New Orleans Pelicans, Bobby Portis è stato messo al corrente della trade che avrebbe spedito lui ed il compagno di squadra Jabari Parker a Washington, in cambio di Otto Porter Jr.

 

View this post on Instagram

#NBAPassionLateShow Speciale Trade Deadline 2019 Oggi, dalle 15:30 alle 23, saremo in diretta live sul nostro canale YouTube per commentare i rumors e le trattative prima e dopo la Deadline e per introdurre il primo All Star Draft della storia NBA trasmesso in diretta TV che vedrà la formazione del #TeamLebron e del #TeamGiannis che si sfideranno domenica 17 Febbraio allo Spectrum Center di Charlotte. In nostra compagnia, oltre ai soliti volti noti del Late Show, tantissimi ospiti: opinionisti, giornalisti ed esperti delle migliori testate giornalistiche italiane sulla basket americano. Saranno con noi in trasmissione @dchinellato , prima firma del basket italiano ed internazionale de @gazzettadellosport (dalle 16 in collegamento), Filippo Luini di @basketmagazine_official , Alessandro Carrata di Read Corner, Nicolò Marchese di GiornaleSport.com. Ed ancora, saranno con noi il 7 Febbraio Fabio Anderle di @superbasket_official , Davide Fumagalli di Basketcaffe.com ed @eurosportitalia, il duo di @backdoorpodcast Niccolò Scavuzzo e Mario Mancuso, Andrea Bandiziol di The AndOne Podcast e lo YouTuber Francesco Pardini. La prima live social dedicata alla NBA, una maratona di 8 ore ed una carrellata di ospiti: non potete mancare. Vi aspettiamo su YouTube! Link al Canale YouTube al primo commento 👇🏻 . . #nbapassion #nba2k18 #NBApassionapp #NBA #basketball #TradeDeadline #MercatoNBA #YouTube #SpecialeTradeDeadline #MaratonaNBA

A post shared by NBA Passion (@nbapassion_com) on

 

Darnell Mayberry, cronista per The athletic e beat writer dei Chicago Bulls, ha riportato di un Portis “fortemente scosso” dalla notizia della trade, e che si apprestava a lasciare lo United Center pochi minuti prima della palla a due “con una borsa, ed ancora la divisa dei Chicago Bulls indosso”.

 

Diversa la reazione di Parker, da settimane sul mercato e desideroso di cambiare aria, che ha salutato Chicago e i Bulls “con grandi sorrisi”, pronto per un nuovo inizio con la maglia degli Washington Wizards.

 

LeBron James su Harrison Barnes: “Giocatori e squadre, due pesi e due misure”

 

La trade che spedito in serata Harrison Barnes dei Dallas Mavericks ai Sacramento Kings, in cambio di Zach Randolph e Justin Jackson ha probabilmente toccato nuovi vertici di estemporaneità. L’ex giocatore di Golden State Warriors, a Dallas dall’estate 2016 e da alcuni giorni sul mercato, ha appreso della sua cessione… in campo.

 

I Dallas Mavericks hanno affrontato e battuto gli Charlotte Hornets all’American Airlines Center di Dallas. Barnes è stato informato della trade a metà del terzo periodo di gioco, dopo essere stato richiamato in panchina.

 

 

Il prodotto di North Carolina non è ovviamene più sceso in campo, ed ha salutato compagni e staff a fine partita prima di lasciare per l’ultima volta Dallas da giocatore dei Mavericks. La singolarità della situazione ha suscitato alcune reazioni tra i colleghi di Barnes, ed in particolar modo di LeBron James.

 

Così James via Instagram:

 

Dunque: una situazione del genere è corretta perché ( i Mavs, ndr) devono fare ciò che è meglio per la squadra, giusto? Loro hanno scambiato questo ragazzo (Harrison Barnes, ndr) mentre lui era in campo e semplicemente non ne aveva alcuna idea. Non sto dicendo che i Mavs abbiano fatto qualcosa di male, fa parte dei gioco e una squadra fa ciò che deve, ma quello che voglio sottolineare è la differenza di trattamento tra un giocatore che chiede di essere ceduto e viene definito un traditore, un ingrato ed un egoista, ma quando una squadra taglia, scambia o rilascia un giocatore, ciò viene sempre fatto ‘nei migliori interessi della squadra’. E’ una cosa che posso capire e l’accetto, però chiamiamo le cose col loro nome

 

– LeBron James su Harrison Barnes –

 

Come riportato da ESPN, Harrison Barnes sarebbe stato messo al corrente della trattativa con i Sacramento Kings prima della gara, ed avrebbe deciso di scendere comunque in campo. Così Dirk Nowitzki nel post gara:

 

Harrison è senza dubbio un uomo più coraggioso di me. Chiunque altro al suo posto avrebbe lasciato la panchina, probabilmente. Harrison è davvero un gran bravo ragazzo, aveva legato con tutti qui, davvero una bella persona. Harrison è fatto così

 

– Dirk Nowitzki su Harrison Barnes –

 

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment