James Harden su Chris Paul: “Avevamo solo discussioni di gioco, c’era comunicazione costante”

Dopo l’uscita di scena degli Houston Rockets dai playoffs della scorsa stagione, per mano dei Golden State Warriors, si sono susseguite molte voci riguardo la squadra. Su tutte, si era diffusa con insistenza quella che voleva il rapporto tra James Harden e Chris Paul ai minimi storici, a livelli definiti “irrecuperabili“. Ieri, Harden ha parlato direttamente ai media dei suo rapporto con l’ormai ex compagno di squadra. L’MVP della stagione 2017/2018 è andato a smentire ancora una volta le voci di chi li voleva sul punto di guerra:

“Chiaramente, come compagni di squadra, come agonisti, abbiamo discusso in campo, riguardo le giocate da fare. Ma tutte le cose negative dette dai media, non erano vere. Io e Chris (Paul, ndr) avevamo una comunicazione costante, era tutto a posto.”

Molti erano stati i reports secondo i quali Paul avrebbe richiesto più volte uno scambio alla franchigia, tutti prontamente smentiti da Houston. Secondo alcune fonti, avrebbe mosso tale richiesta al front office dei texani in seguito ad un’affermazione di Harden del tipo “o io o lui”, proprio dopo l’eliminazione dagli ultimi playoffs.

Alla fine, comunque, il numero 3 è stato indirettamente accontentato. E’ finito agli Oklahoma City Thunder insieme a due future prime scelte, e la possibilità di scambiarsi due scelte al primo giro (2021 o 2025), in cambio di Russell Westbrook.

Queste parole di Harden, riportate da Brian Smith per Houston Chronicle, andrebbero dunque a smentire tutti i rumors che avevano circondato Houston negli ultimi mesi. Resta da capire quanto siano veritiere, considerando che lo stesso ex giocatore di OKC avrebbe spinto fortemente affinché la sua dirigenza finalizzasse lo scambio. Si è arrivati, infatti, a definirlo “una forza decisiva” nell’ambito dell’affare.

In ogni caso, con ogni probabilità non conosceremo mai la verità. Si tratta di questioni di spogliatoio, che il più delle volte nascono e muoiono in tale ambiente, senza che nessuno dei giocatori coinvolti ne riveli la reale entità alla stampa.

Lorenzo Brancati

Laureando in Comunicazione che prova a conciliare la sua passione per lo sport e il giornalismo.

Condividi
Pubblicato da
Lorenzo Brancati

Post recenti

Bucks, la pre-season è da imbattuti, Giannis: “Abbiamo un potenziale spaventoso”

Quella conclusasi nella notte appena passata è stata la prima pre-season da imbattuti per i Milwaukee Bucks dal 1997 ad…

9 minuti fa

Luol Deng annuncia il ritiro, e lo fa da giocatore dei Chicago Bulls

Luol Deng annuncia il ritiro dopo 15 stagioni NBA, e lo fa con un gesto simbolico, firmando un contratto di…

1 ora fa

Adam Silver: “La Cina ci ha chiesto di cacciare Daryl Morey, ho detto no”

L'onda lunga dell'affaire NBA-Cina ha portato danni economici consistenti per la lega, come confermato da Adam Silver, il Commissioner NBA…

2 ore fa

Per Curry gli Warriors sono ancora da titolo: “Sempre stato l’obiettivo”

Dopo cinque annate di dominio incontrastato da favoriti assoluti al titolo, i Golden State Warriors di Steph Curry si apprestano…

2 ore fa

Fastidio al ginocchio destro per Zion Williamson, salta l’ultima di pre-season

Zion Williamson salterà per precauzione l'ultima partita di pre-season dei suoi New Orleans Pelicans, a causa di un fastidio al…

3 ore fa

Toronto Raptors, Nick Nurse punge Hollis-Jefferson e Stanley Johnson: “devono convincermi”

L'estate dei Toronto Raptors non è stata certo delle migliori: l'addio di Kawhi Leonard e di Danny Green su tutti…

12 ore fa

Questo sito utilizza i cookies

Leggi