fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMiami Heat Jimmy Butler e gli Heat piegano anche i Raptors: “Due buone squadre…”

Jimmy Butler e gli Heat piegano anche i Raptors: “Due buone squadre…”

di Antonio

I Toronto Raptors riaccolgono anche Kyle Lowry, ma cadono per la prima volta in casa contro i Miami Heat di un Jimmy Butler da tripla doppia, e solo dopo un tempo supplementare in cui in padroni di casa segnano solamente 2 punti.

Alla ScotiaBank Arena di Toronto, Heat-Raptors finisce 121-110 per gli uomini di coach Spoelstra, ancora privi di Goran Dragic. In una partita in cui nessuno dei dure rookie di qualità Tyler Herro e Kendrick Nunn brilla particolarmente, sono i veterani Jimmy Butler e Kelly Olynyk a prendere in mano la squadra, col supporto dalla panchina di Justise Winslow, e di un Duncan Robinson sorprendente, da 22 punti con 6 su 9 al tiro pesante.

Per Butler, 22 punti, 13 rimbalzi e 12 assist in 41 minuti, sono 17 con 9 rimbalzi e 4 assist le cifre di Justise Winslow, in 35 minuti. 3 delle 15 triple di serata per i Miami Heat sono di Olynyk, che chiude con 16 punti e 6 rimbalzi.

Coach Spoelstra aveva già tessuto le lodi del closer Jimmy Butler, dopo la vittoria in volata contro i Brooklyn Nets in trasferta, e dopo la sfida di Toronto non può che ripetersi: “Quando la partita è sul filo, lui farà tutte le giocate che servono“.

Non mi spingo a dire che questa vittoria sia più importante delle altre, però…” Jimmy Butler stoppa nei minuti finali la rimonta dei Raptors, condotta da Lowry e Norman Powell, con i tiri liberi, prima di sbagliare il tiro della vittoria allo scadere dei 48 minuti “Due buone squadre che lottano, questo si. Siamo stati un po’ fortunati“.

I Raptors pagano la poca energia nel primo tempo, confermato da coach Nick Nurse, e le cattive percentuali di Kyle Lowry, al rientro dopo tre settimane di stop per un infortunio alla mano destra: “Terribile, non ci sono altre parole. farò meglio nelle prossime partite, devo scrollarmi di dosso un po’ di ruggine“. Per Lowry, una gara da 2 su 18 al tiro e 0 su 11 a tiro da tre punti, parzialmente riscattata dagli 11 assist con una sola palla persa.

I Miami Heat hanno trovato la loro settima vittoria in trasferta fin qui in stagione, e la quindicesima in totale, un record di 15-5 che vale il secondo posto solitario nella Eastern Conference, dietro ai caldissimi Milwaukee Bucks.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi