fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Jazz, Joe Ingles da sesto uomo? “Nuova sfida, mi piace”

Jazz, Joe Ingles da sesto uomo? “Nuova sfida, mi piace”

di Michele Gibin

Le prime partite di pre-season sono servite a coach Quin Snyder per fare alcuni esperimenti, trovare spazio per i nuovi arrivati in casa Utah Jazz, e per testare la carta Joe Ingles da sesto uomo, “alla” Manu Ginobili in un ruolo che l’australiano potrebbe trovarsi a coprire per larga parte della stagione.

Snyder ha preferito in queste prime uscite la coppia Bojan Bogdanovic-Royce O’Neale di fianco alle due star Mike Conley e Donovan Mitchell, con Rudy Gobert quale unico lungo in quintetto. L’era delle due torri Gobert-Derrick Favors è ufficialmente finita a Salt Lake City, i nuovi innesti Bogdanovic, Conley, Jeff Green ed Emmanuel Mudiay garantiranno più velocità e tiro da fuori.

Joe Ingles non si è detto disturbato dalla scelta di coach Snyder di schierarlo da sesto uomo, nel post gara della sconfitta per 128-155 alla Vivint Smart Home arena di Salt Lake City contro i Sacramento Kings: “Arrivato a 32 anni, questo ruolo è una nuova sfida per me, e mi piace. Non ci perderò il sonno, non mi farò problemi sul mio ruolo in squadra, sull’essere titolare o meno. Non è importante“.

I tanti cambiamenti in casa Jazz si sono risolti in queste prime gare in prestazioni difensive sotto la norma, come confermato da Snyder: “Dobbiamo fare uno forzo maggiore di squadra. Il lato positivo di aver preso oggi 128 punti è che tutti i problemi difensivi che abbiamo si sono visti“. Mike Conley aggiunge: “Abbiamo così tanti ragazzi nuovi in squadra, facciamo del nostro meglio per accelerare le cose e ci affidiamo al nostro miglior difensore, Rudy Gobert. Ci vorrà del tempo, giocando assieme miglioreremo“.

8 punti, 3 rimbalzi ma ben 7.3 assist di media nelle prime tre gare di pre-stagione per Joe Ingles, in circa 23 minuti di gioco. Di fianco ad attaccanti di alto livello come Mitchell, Conley e Bogdanovic, il giocatore australiano potrà concentrasi in attacco maggiormente sul pick and roll, giocando da point guard aggiunta, è godrà di maggiore spazio al tiro da tre punti, specialità in cui Ingles viaggia con il 40.8% in carriera.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi