fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers Kawhi Leonard atleta maschio dell’anno per Associated Press

Kawhi Leonard atleta maschio dell’anno per Associated Press

di Michele Gibin

Kawhi leonard è l’atleta maschio dell’anno per il 2019 secondo The Associated Press, organo di stampa USA che ogni anno assegna il riconoscimento agli sportivi americani protagonisti dell’anno. A votare la star dei Los Angeles Clippers, campione NBA con i Toronto Raptors nel 2019, un pool di cronisti e editori.

Leonard è diventato solo il quinto giocatore di basket a ricevere il premio, dopo Larry Bird (1986), Michael Jordan (tre volte tra 1991 e 1993), LeBron James (tre volte, 2013, 2016, 2018) e Stephen Curry (2015). La ginnasta Simone Biles ha invece vinto il premio per atleta donna dell’anno.

Il 2019 è stato l’anno in cui Kawhi Leonard si è consacrato come uno dei miglior giocatori di pallacanestro della sua epoca, conducendo i canadesi Toronto Raptors al primo titolo NBA della loro storia, nell’unica stagione di permanenza in Ontario. Durante i playoffs 2019, Leonard ha messo a segno uno dei tiri diventati tra i più iconici del basket moderno, il jumper con cui eliminò alla settima partita della serie di semifinale della Western Conference i Philadelphia 76ers.

I Raptors avrebbero poi proseguito superando i Milwaukee Bucks del futuro MVP Giannis Antetokounmpo, e quindi i campioni in carica Golden State Warriors in 6 partite.

Nell’estate 2019, un altro colpo di scena, con Kawhi che sceglie di lasciare Toronto dopo una sola annata e tornare in California, a Los Angeles, la sua città natale. Tra gli highlights della stagione di grazia 2019 di Kawhi Leonard, la querelle (proseguita poi in questo inizio di stagione) sulla pratica di load management, programma di riposi programmati che hanno consentito a Leonard, anche in assenza di un infortunio conclamato, di gestire lo sforzo saltando (lo scorso anno) ben 24 partite di stagione regolare.

View this post on Instagram

35 punti 12 rimbalzi 5 assist 5 triple 30 punti 6 rimbalzi 5 assist 2 palle rubate Kawhi Leonard nei due confronti con i Lakers🔥🔥🔥🔥🔥🔥

A post shared by NBA Passion (@nbapassion_com) on

Durante i playoffs 2019, fece inoltre notizia la causa civile intentata dallo staff del giocatore nei confronti di Nike, azienda di cui Leonard fu un tempo endorser, e che è stata accusata di essersi appropriata del logo “The Klaw”, disegnato ai tempi del college a San Diego State da Kawhi, senza aver riconosciuto all’atleta la proprietà intellettuale del logo stesso.

Causa cui Nike ha poi risposto con una nuova azione legale.

Virali poi sono diventate, nonostante la personalità schiva del giocatore, le espressioni “(I’m a) fun guy“, assicurazione ai giornalisti durante il media day 2018 di come Kawhi non fosse un personaggio ombroso, o “noioso”, e poi altri motti come “What it do, baby“, e la risata posticcia con cui lo stesso Kawhi salutò la folla di Toronto durante la parata per il titolo NBA, riprendendo la risata goffa seguita alla frase “fun guy” davanti ai giornalisti, nove mesi prima.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi