fbpx
Home NBANBA TeamsLos Angeles Clippers Clippers, arriva la multa per tampering per i commenti di Rivers su kawhi Leonard

Clippers, arriva la multa per tampering per i commenti di Rivers su kawhi Leonard

di Michele Gibin

Multa da 50mila dollari per i Los Angeles Clippers, la NBA ha riconosciuto nei commenti di coach Doc Rivers su Kawhi Leonard gli estremi per un episodio di tampering.

Doc Rivers aveva parlato alla vigilia delle finali NBA 2019 tra Toronto Raptors e Golden State Warriors di Kawhi Leonard, paragonandolo a Michael Jordan: “Leonard è la cosa che più si avvicina a Jordan oggi. Ci sono tanti grandi campioni, LeBron è un fenomeno, Kevin Durant è un fenomeno… non sto dicendo che Leonard sia come Michael Jordan, solo che è il giocatore che oggi più gli somiglia: grandi mani, il gioco in post, grande atletismo, la difesa il gioco mid-range (…) è un giocatore potentissimo fisicamente, per non parlare del suo tiro da tre punti“.

Una serie di apprezzamenti che la NBA ha evidentemente considerato interessati. I Los Angeles Clippers sono pronosticati tra le destinazioni predilette di Kawhi Leonard, che diventerà free agent al termine della stagione.

Alcuni mesi fa, i Los Angeles Lakers erano stati severamente multati per una serie di commenti su Anthony Davis, che di lì a pochi giorni avrebbe chiesto alla sua squadra, i New Orleans Pelicans, di essere ceduto.

Clippers multati per tampering, Adam Silver: “Rivers ha oltrepassato il limite”

Intercettato e fermato per un commento, il Commissioner NBA Adam Silver ha brevemente esposto la sua posizione sui commenti di Doc Rivers, e la conseguente sanzione per tampering comminata ai Los Angeles Clippers:

Doc (Rivers, ndr) è un veterano, e multare le persone non è la parte è più divertente del mio lavoro, e capisco inoltre l’interesse dei media nel chiedere ad un allenatore, specie del calibro di Rivers, il proprio punto di vista su un dato giocatore, ma anche qui esistono dei limiti imposti,  ed in questo caso semplicemente un allenatore o un executive dovrebbe rispondere: ‘non ho il permesso della lega di parlare di questo’. E’ un equilibrio sottile e lo capisco, purtroppo ed involontariamente Rivers ha varcato quel limite

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi