fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers Scintille Kendrick Perkins-Lou Williams: “Irresponsabile”, “Stia zitto”

Scintille Kendrick Perkins-Lou Williams: “Irresponsabile”, “Stia zitto”

di Michele Gibin

Molto appassionato nel suo ruolo di opinionista, l’ex giocatore NBA Kendrick Perkins ne ha spesso per tutti, e questa volta il suo “bersaglio” è il reprobo Lou Williams, punito dalla lega con 10 giorni di quarantena per la sua scappatella ad Atlanta durante un permesso.

Dopo che il rapper e amico personale Jack Harlow aveva postato su Instagram una foto della serata, e tentato in modo maldestro di retrodatarla (Williams indossa una mascherina di quelle distribuite dalla NBA ad Orlando), Lou Williams ha dovuto ammettere di aver approfittato del permesso ottenuto dai Clippers per una capatina al Magic City di Atlanta, uno strip club.

Nulla di illegale ovviamente, ma un comportamento poco responsabile per un giocatore che potrebbe mettere a rischio la sua salute e quella dei suoi colleghi con leggerezze del genere, in un paese come gli Stati Uniti che da settimane contano i casi di coronavirus quotidiani nell’ordine delle decine di migliaia.

E Perkins non ha esitato a rimproverare il 33enne Williams a Get Up! su ESPN: “Anche io sono stato più volte a Magic City, le ali di pollo sono ottime… ma Williams, dovresti essere più responsabile e comportanti meglio, la NBA sta facendo del suo meglio per tenere al sicuro i giocatori e tutte le persone che lavorano a Orlando. E’ un veterano, deve essere più maturo, Zion Williamson che è un rookie si è dimostrato più maturo di lui (…) Williams invece si è dimostrato una distrazione per i Clippers, una squadra che lotta per il titolo NBA (…) Magic City? Ali di pollo? Suvvia…“.

Tirata cui ha replicato Lou Williams, via Twitter: “Gioco da 15 anni nella NBA e la cosa più grave che ho fatto è passare a prendere delle ali di pollo durante una pandemia. Perk, chiudi il becco, e smetti di ridere e dire. è solo TV quando parli con me (…) ho chiesto un permesso per presenziare ai funerali di una grande persona, una figura gigante nella mia vita. E non voglio deviare l’attenzione da questo. RIP Paul Williams Sr, ora torno in quarantena“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi