Warriors, Kerr prudente su Durant e Cousins: "Ancora fermi, no previsioni"
138828
post-template-default,single,single-post,postid-138828,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Warriors, Kerr prudente su Durant e Cousins: “Ancora fermi, i Curry? La Royal Family NBA!”

Fratelli curry in finale

Warriors, Kerr prudente su Durant e Cousins: “Ancora fermi, i Curry? La Royal Family NBA!”

Warriors, Steve Kerr non fa programmi sulla data del ritorno in campo di Kevin Durant e DeMarcus Cousins, spegnendo entusiasmi non giustificati.

Durant non ha ancora iniziato ad allenarsi, non corriamo troppoCosì Kerr a Nick Friedell di ESPNContinueremo ad usare termini vaghi per il suo infortunio perché è una cosa che potrebbe risolversi in fretta come trascinarsi ancora“.

Kevin (Durant, ndr) non scenderà in campo zoppo come Willis Reed o cose del genere: non è ancora pronto, e la gamba gli fa ancora male, ci vorrà ancora un po’ di tempo e riabilitazione

Le condizioni di Kevin Durant saranno rivalutate nella giornata di giovedì, e la star dei Golden State Warriors potrebbe pertanto saltare le prime due partite della serie di finale della Eastern Conference contro i Portland Trail Blazers.

Coach Kerr ha inoltre confermato che il recupero di DeMarcus Cousins, out per uno strappo muscolare al quadricipite della gamba sinistra, prosegue senza intoppi, ma che non esiste al momento una cronotabella precisa per il rientro in campo dell’ex Pelicans: “Sia per Cousins che per KD si parla di giorni, forse una settimana almeno. Rivaluteremo le loro condizioni a breve, Cousins potrebbe anche saltare l’intera serie (contro Portland, ndr)”

La sfida tra Warriors e Blazers sarà anche il teatro della sfida in famiglia tra Seth e Steph Curry. Sarà la prima volta nella storia della NBA che due fratelli si affronteranno in una serie di finale di conference, un motivo di grande orgoglio per papà Dell – grande ex giocatore NBA – e mamma Sonya.

Con la consueta ironia, Steve Kerr ha paragonato la famiglia Curry alla Royal Family inglese:

I Curry sono la Royal Family della NBA, Dell e Sonya sono incredibili, volano da una città all’altra per vedere i loro figli giocare ai playoffs ed ora potranno vederli sfidarsi. Come genitori, non c’è niente di meglio che vedere i propri figli avere successo, anche se sono sicuro che per le prossime due settimane il loro cuore sarà diviso a metà. Una storia bellissima la loro“.

Alla serie prenderà parte, seppure da giocatore inattivo, anche la guardia degli Warriors Damion Lee, marito di Sydel Curry, sorella di Steph e Seth, e pertanto parente acquisito.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment