fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDallas Mavericks Mavericks, debutto di Kristaps Porzingis e vittoria: “Aggressivo sin da subito”

Mavericks, debutto di Kristaps Porzingis e vittoria: “Aggressivo sin da subito”

di Gabriele Melina

Quest’oggi Kristaps Porzingis ha effettuato il suo debutto stagionale con i Dallas Mavericks, in una vittoria in trasferta contro gli Charlotte Hornets. ll lungo nativo della Lettonia si era sottoposto, nel mese di ottobre, ad una operazione chirurgica per intervenire sul menisco destro, ed era quindi stato costretto a rimanere ai box per le prime quattro settimane di questa nuova annata.

I Mavericks, l’anno scorso, hanno trascinato gli avversari Los Angeles Clippers fino a gara sei del primo turno, pur essendo privi del centro ex New York Knicks. Il giovane Luka Doncic si è imposto in modo definitivo come uno dei migliori giocatori di questa lega, e con il rientro di Porzingis, il focus principale di Dallas è uno solo: cercare di rimanere il più compatti e continui lungo il corso della stagione, così da poter ambire alle prime posizioni all’interno della Western Conference.

Al momento i Mavericks, tramite 6 successi a fronte di 4 sconfitte, sono sesti ad ovest, complice però una partenza a rilento. Tuttavia, con il rientro del lettone è inevitabile che la situazione si modifichi in positivo, e l’impatto del venticinquenne si è visto a partire già da questa notte, conclusasi con una vittoria per 104 a 93.

Kristaps Porzingis debutta ed i Mavericks vincono, “Prima gara prima vittoria, volevo essere aggressivo”

Ovviamente minuti limitati per Kristaps Porzingis, con coach Rick Carlisle che segue il protocollo standard per far reinserire il giocatore in squadra. Il tabellino finale recita 16 punti, 6 su 16 al tiro e 4 su 9 da tre, 4 rimbalzi e 2 stoppate. L’ex Knicks ha inoltre trascorso minuti considerevoli giocando come ala grande, viste le assenze in tale reparto di Dorian Finney-Smith e Maxi Kleber.

I Mavericks hanno dovuto fare i conti, recentemente, con il severo protocollo che la NBA ha sviluppato per contenere la diffusione del virus. Tuttavia, nonostante una panchina ben più corta del solito, Dallas ha comunque impiegato il massimo delle energie a disposizione, ed al termine dei quarantotto minuti la vittoria è poi giunta.

Quel che più ha fatto la differenza, per la franchigia del Texas, è stato il contributo della giovane point-guard slovena: 34 punti, 13 rimbalzi e 9 assist, ben 4 stoppate ed un 5 su 9 dalla lunga distanza. “Per essere la sua prima gara, è stato fantastico“, ha riportato Doncic in merito al debutto stagionale del suo braccio destro. “Continuerà a migliorare col passare del tempo, ed abbiamo bisogno di lui”.

Dalla sua parte, il centro venticinquenne si è mostrato sia ansioso di ritornare in campo, che particolarmente aggressivo quando sul parquet: “Ho fatto tutto il possibile entro i minuti che ho giocato. Certe volte, quando cerchi di essere aggressivo ti capita di commettere degli errori. Ma va bene, fa’ parte del gioco”.

“La cosa più importante, per me, è stata vincere subito alla mia prima partita“, ha aggiunto in un secondo momento Porzingis. “Sono ansioso di giocare la prossima, l’importante è entrare nel giusto ritmo dove tutto risulta più facile, sia singolarmente che come squadra“. Come prossimo match, i Dallas Mavericks si scontreranno con i Milwaukee Bucks il 16 di gennaio.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi