I Lakers fanno 9 in fila in casa dei Pelicans, ritorno da 41 punti per Davis

Continua il percorso netto dei Los Angeles Lakers, che a New Orleans agguantano la nona vittoria di fila, per 114-110, nel giorno del ritorno di Anthony Davis contro i suoi Pelicans. Per il grande ex i fischi e gli insulti sono iniziati a piovere fin da subito, ben prima della palla a  due. Fischi che però sembrano non averlo condizionato, anzi, l’hanno probabilmente spinto verso la prestazione da incorniciare che ha messo a segno.

Il numero 3 dei Lakers ha infatti fatto registrare 41 punti, 9 rimbalzi, 3 palle rubate e un autoritario 15/30 dal campo. Ha inoltre contribuito a sigillare la vittoria sul finale con una palla rubata su una rimessa degli avversari e segnando 3 dei 4 tiri liberi capitatigli tra le mani negli ultimi 5 secondi di partita.

Davis ha poi raccontato di come Lebron James gli sia stato d’aiuto nell’affrontare la situazione, forte dei tanti ritorni da ex vissuti in carriera:

Da quello che mi ha raccontato ha avuto esperienze ben peggiori di questa. Io sono solo stato fischiato. (…) Quando la partita è iniziata mi sono sentito bene, credo perché ho pensato solo a quello che stava succedendo in campo e non a quello che proveniva dagli spalti. Sinceramente non ho neanche sentito granché, anzi, ho ricevuto affetto da alcuni tifosi mentre ero seduto in panchina.

Lo stesso Lebron ha affermato che tutta la squadra aveva fin da subito capito l’importanza della gara per il compagno: “Ogni volta che torni in un posto dove hai lasciato il segno, dove hai iniziato la tua carriera, vuoi giocare bene.” ha poi continuato “Siamo suoi fratelli, e per questo abbiamo compreso l’obiettivo che si era posto.

Meno diplomatiche, invece, le dichiarazioni di Kyle Kuzma, che si è scagliato contro i tifosi avversari: “I tifosi di New Orleans dovrebbero fischiare la loro squadra per aver permesso a Davis di segnarne 40 al suo ritorno.” ha poi suffragato le parole di Lebron, sulla comprensione per le intenzioni del compagno “Non so bene da dove gli sia venuto. Ma era pronto per la partita. Sul bus verso l’arena stava cantando, e non lo fa mai, per cui era chiaro fosse pronto.”

I Lakers vincono ancora, e Lebron raggiunge quota 33 mila punti

Insomma, un ritorno perentorio per Davis, che si continua a mettere in mostra. I Lakers sono la prima squadra ad Ovest, forti delle nove vittorie consecutive e della diarchia Davis-James. Lebron che proprio nella notte è entrato nel club esclusivo di giocatori con 33 mila punti segnati in carriera.

A fargli compagnia, ma allo stesso tempo da bersagli da raggiungere e superare, sono Kobe Bryant, Karl Malone e Kareem Abdul-Jabbar. In silenzio il numero 23 aggiunge un altro traguardo importante agli innumerevoli già annoverati in carriera. Nei prossimi anni capiremo se potrà davvero scalare ulteriormente tale classifica, con un occhio alla cifra apparentemente irraggiungibile dei 38 387 punti segnati da Abdul-Jabbar.

Lorenzo Brancati

Studente di Comunicazione alla Sapienza di Roma, con la passione per lo sport e per raccontarlo.

Condividi
Pubblicato da
Lorenzo Brancati

Post recenti

Marbury promette 10 milioni di mascherine a NY per combattere il covid-19

Arriva una bella notizia dalla lotta contro il Coronavirus e questa volta il protagonista è…

10 ore fa

Da Teodosic a Daye, i migliori attaccanti della Lega Basket Serie A

Con la stagione attuale che va verso lo stop definitivo -con relativa non assegnazione dello…

15 ore fa

Coronavirus, Christian Wood irritato per la fuga di notizie, Casey lo difende: “Non deve più accadere”

La rapida diffusione del Sars-CoV-2 ha generato una serie di problematiche a livello globale, coinvolgendo…

15 ore fa

Lega Basket Serie A pagelle: top e flop della Regular Season

In questo momento di grande incertezza nel mondo della palla a spicchi e non solo,…

16 ore fa

Bill Wennington ricorda i 55 punti di Michael Jordan ai Knicks, 25 anni dopo

Solo alla quinta partita giocata dopo il suo ritiro durato 17 mesi, Michael Jordan rifilò…

17 ore fa

La NBA ai tempi del Covid

Abbiamo appena scoperto l’esistenza della sezione Classic Games nel League Pass appena attivato gratuitamente. Questo…

19 ore fa

Questo sito utilizza i cookies

Leggi