fbpx
Home NBANBA TeamsLos Angeles Lakers Kyle Kuzma e la panchina guidano i Lakers, LeBron: “Kyle sempre così”

Kyle Kuzma e la panchina guidano i Lakers, LeBron: “Kyle sempre così”

di Michele Gibin

L’infortunio all’inguine non ha fermato LeBron James dall’aiutare i suoi Los Angeles Lakers a battere a domicilio i Portland Trail Blazers, ed a allungare il vantaggio sui Los Angeles Clippers sconfitti a Salt Lake City contro gli Utah Jazz.

37 minuti di gioco per James, che chiude con 21 punti, 16 assist e 7 rimbalzi ed assieme a Kyle Kuzma (24 punti in uscita dalla panchina) contribuisce alla vittoria per 128-120 contro i Trail Blazers in difficoltà per i tanti infortuni.

I padroni di casa devono rinunciare infatti anche a Skal Labissiere dopo appena tre minuti di gioco, per un infortunio al ginocchio che ha lasciato coach Terry Stotts con il solo Hassan Whiteside sotto canestro. Per i Blazers, 31 punti con 9 assist per Damian Lillard.

LeBron James ha raccontato dopo la gara come i due giorni di pausa post-natalizi siano serviti a smaltire la botta subita da Patrick Beverley:Sono stati due giorni tranquilli“. La differenza in campo l’hanno fatta la ritrovata verve di Kuzma, ed un terzo quarto in cui i Lakers resistono ad una fiammata da 5-0 iniziale dei Blazers, per poi riguadagnare il controllo della gara con un Anthony Davis da 20 punti e 7 rimbalzi. “Ora sono in condizioni finalmente buone” Spiega Kyle KuzmaHo più fiducia, le 5 gare che ho passato fuori mi sono servite per fare il punto, rimettere assieme alcune cose“.

Sono la terza opzione offensiva, non ho il lusso di prendermela comoda (…) pensiamo a Milwaukee dove abbiamo segnato solo 4 punti dalla panchina, ed ecco dove io sono necessario in questa squadra: qui do il meglio di me ed è quello che continuerò a fare. Quando sono così aggressivo, attiro tanta attenzione dalle difese

Noi vogliamo che Kuzma sia il nostro terzo scorer, che ci possa garantire con continuità 18 o 20 punti a partita” Così James “Oggi poi è stato un giocatore efficiente, una cosa importantissima per noi, ha segnato da tre, è andato dentro ed in contropiede“.

Per Kuzma 9 su 17 al tiro in 30 minuti di gioco, con 5 rimbalzi.

Un coach Vogel insolitamente “intenso” in panchina ha spiegato di aver voluto dare da subito una scossa alla squadra, che veniva da quattro sconfitte consecutive: “Ho aperto la sessione video (della mattina, ndr) mostrando loro quanto fossi arrabbiato, perché lo ero davvero, e credo che tutti li fossimo. Non siamo contenti di aver perso la partita di Natale, me di aver perso quattro partite in fila. Dobbiamo ancora sistemare alcune cose, rabbia e voglia di fare non bastano. Bisogno continuare ad eseguire in attacco e segnare i buoni tiri“.

128 punti per i Lakers contro la difesa morbida dei Blazers, 51.6% al tiro per gli uomini di coach Vogel, che chiudono con 32 assist di squadra e con ben 72 punti dalla panchina (15 di Rajon Rondo, 13 per Kentavious Caldwell-Pope). “Abbiamo ritrovato uno spirito competitivo” Così Davis “Oggi abbiamo vinto con la nostra rabbia e con i buoni allenamenti degli ultimi due giorni“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi