Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers-Celtics è disastro e sconfitta record, LeBron: “Ci hanno distrutti”

Lakers-Celtics è disastro e sconfitta record, LeBron: “Ci hanno distrutti”

di Lorenzo Brancati
lebron james

Non poteva andare peggio per i Los Angeles Lakers sul terreno dei rivali storici dei Boston Celtics: LeBron James e compagni sono stati infatti annientati per 107-139. Campanello d’allarme per una squadra che in stagione non ha ancora vinto contro Clippers, Bucks, Celtics o Raptors, che probabilmente dovrà incontrare tra finali di Conference o Finals NBA.

Serve tornare indietro di 50 anni nella storia pluridecennale di questa storica rivalità per trovare un incontro che si fosse concluso con così tanto margine tra le squadre. L’ultima volta risale al 1969 quando i Lakers superarono i rivali di 35 punti. Nella notte una sorte tanto negativa è toccata però proprio ai californiani.

Dopo un inizio positivo nel primo quarto, tutto sommato equilibrato, gli ospiti sono letteralmente collassati. Hanno tirato malissimo da tre punti, 27% contro il 47% avversario, afferrato meno rimbalzi, 48 a 60, e perso più palloni, 15 a 12. Hanno incassato ben 27 punti in transizione, mentre la difesa in generale non ha funzionato, permettendo ai Celtics di segnare più triple non contestate di quelle totali messe a segno dai Lakers, 8 sulle 16 realizzate contro un totale 7.

Sottotono anche LeBron James, che si ferma a 15 punti e 13 assist. Al tiro il numero 23 si ferma a uno spento 5 su 12, non mettendo a segno neanche un tiro da oltre l’arco. Da lui sono arrivate parole dure e decise.

Insomma, ascolta, è stata una classica ripassata assoluta. E’ tutto lì. Ci hanno superati in ogni aspetto del gioco, la sconfitta è tutta lì. (…) Ovviamente ancora non abbiamo superato lo shock, ma domani lo faremo. Ora brucia, come dovrebbe. La stagione è lunga, e per quanto non voglia mai avere avere partite come questa, sono utili per imparare dai proprio errori.

Coach Frank Vogel aveva ritrovato Anthony Davis dopo cinque partite di stop, ma la sua gara è durata solo 23 minuti. Quando l’esito dell’incontro era ormai compromesso il numero 3 è stato infatti richiamato in panchina. L’ex New Orleans Pelicans ha commentato così la sconfitta: “Non prendere rimbalzi ci ha ucciso. Abbiamo perso molti palloni. Sono stati più fisici di noi. Hanno fatto semplicemente ciò che volevano.” Davis ha chiuso l’incontro con soli 9 punti e 4 rimbalzi.

Rajon Rondo, il grande ex di serata, ha parlato così della prestazione dei suoi: “Sono abbastanza sicuro che loro abbiano eseguito il loro piano di gioco, noi no. E’ semplicissimo.” ha continuato “Avremmo potuto attaccare meglio, ma soprattutto in difesa avremmo dovuto parlare di più. (…) E’ stata una bruttissima sconfitta.”

Ora i Lakers vorranno sicuramente rimettersi subito in carreggiata, ed evitare di incappare in una seconda serie di partite negative. Servirà dimenticare in fretta e puntellare tutti gli aspetti negativi del gioco visti stanotte.

You may also like

Lascia un commento