Lakers-Rockets, Kuzma fa lo stopper di Westbrook: “Idea di Rondo! Ha funzionato”

Ancora senza Anthony Davis, i Los Angeles Lakers mettono la museruola agli Houston Rockets di James Harden e Russell Westbrook con una vittoria perentoria, la 34esima della stagione fin qui perfetta dei giallo-viola.

LeBron James guida il tabellino della gara con 31 punti e 12 assist, ed a fine partita riceve persino i canti di “MVP, MVP” dal pubblico del Toyota Center. Kyle Kuzma segna 23 punti e nel secondo tempo si rivela stopper efficace di Russell Westbrook, dalla panchina Kentavious Caldwell-Pope chiude con 20 punti.

Per i Rockets non bastano 69 punti della coppia Harden-Westbrook, a Houston finisce 124-115 per i Lakers. Mike D’Antoni prova a reinserire Ben McLemore in quintetto al posto di Danuel House, ma la mossa non paga con le due ali che chiudono con un 6 su 18 complessivo al tiro, i Rockets non trovano punti nemmeno da un Eric Gordon ancora in ritardo di condizione.

L’uomo più in palla per Houston è Russell Westbrook, che sta vivendo il momento migliore della sua stagione. Dopo un primo tempo chiuso sul 65-59 per i Rockets, i Lakers spostano Kyle Kuzma in marcatura sull’ex MVP, che finisce per segnare soli 13 punti nel secondo tempo, mentre gli uomini di coach Frank Vogel recuperano rapidamente lo svantaggio e chiudono il terzo quarto 32-17.

E i Rockets non si riavvicinano mai a più di 7 punti di svantaggio: “E’ stato Rondo a suggerirlo” Spiega Kuzma. La point guard dei Lakers ha suggerito durante l’intervallo di spostare Kuzma in marcatura su Westbrook, una mossa rivelatasi poi azzeccata, “Mi ha chiesto se potevo marcarlo, ed io ho risposto di si. Insomma, ci stava facendo dannare, andava in post contro le nostre guardie, Russ (Westbrook, ndr) è grosso e tosto. Nel secondo tempo siamo riusciti a togliergli tutto questo“.

Come riportato da ESPN, Kuzma ha marcato Westbrook per 25 possessi nel solo secondo tempo, su 26 possessi totali. “Dovevo pur contribuire in qualche modo!” Scherza Rondo, fermo per un infortunio alla mano destra, dopo la partita.

Mi ha chiesto solo di cercare di stare tra lui ed il canestro, sempre” Ancora Kuzma “Senza fare fallo e contestando ogni suo tiro. I Rockets cercano di guadagnarsi tanti fischi, ma se non glieli concedi diventa tutto più semplice“.

Paiono lontani per i Lakers i tempi in cui, per evitare contatti sospetti, i giocatori avevano preso a difendere mettendosi platealmente le braccia dietro la schiena, in un gesto quasi provocatorio. James Harden ha chiuso con 34 punti e 16 su 18 ai tiri liberi, ma i suoi compagni sono andati in lunetta per sole 11 volte (5 su 9 per Westbrook, di cui soli 3 tentativi nel secondo tempo).

Nel terzo quarto abbiamo cambiato passo ” Così LeBron JamesE Kuzma ci ha dato una grande mano in difesa su Russ. Westbrook è incredibile quando attacca in transizione, ma Kuz è riuscito a stare tra lui ed il canestro (…) ha accettato la sfida, sta accettando tutte le sfide che gli proponiamo, lui si fida dei suoi compagni. E quando è così, aiuta molto. I cori di MVP? Sono davvero lusingato, non una cosa che si possa davvero spiegare a parole ma fa grande piacere“.

Essere in squadra con tutti questi veterani aiuta, ed è una grande ispirazione, il mio gioco si arricchisce” Così Kuzma “Io voglio giocare tanti minuti, e per stare in campo bisogna difendere. Oggi ho fatto un buon lavoro, ho fiducia nelle mie qualità“.

Michele Gibin

Capo Redattore della redazione News di NBAPassion.com, tifa per il bel giuoco

Condividi
Pubblicato da
Michele Gibin

Post recenti

Final Eight 2020 recap: Happy Casa Brindisi-Reyer Venezia

Per la prima volta nella storia delle Final Eight si sfidano in finale la testa di…

12 minuti fa

L’ex Wizards e Suns Marcin Gortat annuncia il ritiro

Marcin Gortat annuncia il ritiro, il 36enne polacco ha giocato 12 stagioni nella NBA tra…

4 ore fa

Westbrook all’All-Star Media Day: “Mio figlio Noah viene prima di tutto”

Molti giocatori hanno un rapporto “particolare” coi media. Tra questi, spicca Russell Westbrook, che nel…

5 ore fa

Pau Gasol vuole partecipare alle prossime Olimpiadi. E spera nel ritorno in NBA

Pau Gasol vuole disputare le prossime Olimpiadi con la casacca della Spagna. E non ha…

5 ore fa

Lakers, DeMarcus Cousins in campo nei playoffs? Vogel: “Possibile”

Arrivano ottime notizie dall'infermeria dei Los Angeles Lakers, che potrebbero contare anche su DeMarcus Cousins…

5 ore fa

NBA All-Star Saturday, i vincitori: Adebayo, Hield e Jones Jr i protagonisti della serata

Sono Bam Adebayo dei Miami Heat, Buddy Hield dei Sacramento Kings e Derrick Jones Jr…

11 ore fa

Questo sito utilizza i cookies

Leggi