Categorie NBA DraftNBA News

LaMelo Ball è sicuro “Sarò la prima scelta al draft NBA del 2020

Siamo da poco entrati nel secondo mese di regular season, ma alcune squadre hanno già gli occhi puntati su ciò che potrebbe accadere a giugno, o ancora più precisamente la notte del prossimo 25 giugno.

Per chi non lo sapesse quella è la sera designata per lo svolgimento del draft NBA 2020. Tra i favoriti per la prima chiamata c’è senza dubbio LaMelo Ball, fratello della point guard dei Pelicans, Lonzo Ball e figlio del celebre e ingombrante padre LaVar Ball. L’hype sul fratellino di Lonzo cresce a dismisura giorno dopo giorno, soprattutto dopo la squalifica del principale concorrente alla prima chiamata James Wiseman, il centro dei Memphis Tigers sospeso dalla NCAA per 12 partite.

LaMelo Ball domina anche in Australia, arrivano due triple doppie consecutive nella NBL

LaMelo, dopo le avventure in Lituania, nella JBA (lega fondata da suo padre) e con la Spire Institute, ha deciso di non andare al college e firmare con gli Illawarra Hawks (squadra del campionato australiano). Purtroppo questa scelta di rifiutare il college e andare a giocare in una lega professionistica sta diventando sempre più diffusa tra i ragazzi che escono dalle high school. Per molti questo passo ha diversi vantaggi (dai profitti all’esperienza di giocare in leghe professionistiche) rispetto al solo anno da freshman al college, mentre si aspetta l’età giusta per potersi dichiarare eleggibili al draft.

Il ragazzo ci ha messo poco, una volta cambiato continente, ad ambientarsi e a dimostrare ai nuovi tifosi tutto il suo talento. LaMelo Ball sta dominato nelle partite giocate fino ad ora, viaggiando a una media di 17 punti, 7.5 rimbalzi e 7 assist a gara. In più, Ball, ha alzato il rendimento nelle ultime due partite diventando il primo giocatore della NBL dal 2005 a realizzare una tripla doppia in due match consecutivi.

Il nativo della California, infatti, ha realizzato 32 punti, 11 rimbalzi e 13 assist contro i Cairns Taipans il 25 novembre, mentre ha chiuso la serata contro i Brisbane Bullets con 25 punti, 12 rimbalzi e 10 assist sabato scorso.

Il ragazzo, nel post partita del secondo match, ha parlato così dei numeri impressionanti che ha realizzato fin qui:

Il basket è sempre basket, ovunque vai a giocare. Ovviamente l’atteggiamento e l’agonismo cambia a seconda della lega, ma il gioco rimane sempre lo stesso. Se hai abbastanza talento, puoi giocare ovunque e contro chiunque, ed è proprio quello che ho fatto qui

Ball è sicuro di meritare la prima scelta al draft del 2020

LaMelo, anche dall’Australia, vuole far sapere che lui si sta preparando per il grande salto e che crede di essere il miglior giocatore che si dichiarerà eleggibile il per il prossimo draft. La point guard , infatti, ha risposto alla domanda “Verrai scelto alla chiamata numero 1?”:

Sicuramente. Credo in me stesso e ho lavorato duro per arrivare fin qui. Ci sono ovviamente altri che come me hanno molto talento e meriterebbero la prima scelta, ad esempio James Wiseman e Anthony Edwards. Ma io credo in me stesso e penso di poter essere la scelta migliore per qualunque squadra NBA

Ai microfoni di Yahoo Sports hanno rilasciato delle dichiarazioni anche degli scout NBA, che hanno assistito ad alcune sfide di LaMelo Ball. Il match più seguito del terzogenito di LaVar è stato senza dubbio lo scontro diretto con l’altro grande nome che ha detto di no al college: R.J. Hampton. A vedere la partita tra i due era presente addirittura il GM dei Golden State Warriors, Bobby Myers, in persona.

Questa è la prima vera competizione di LaMelo nella sua carriera. Il fatto che stia accumulando numeri in una lega piena di ex giocatori NBA e professionisti di livello sta costringendo ogni squadra a guardarlo come una potenziale scelta numero 1 del prossimo draft

Giovanni Oriolo

Sono un redattore di NBA Passion del reparto news e uno dei gestori della pagina Facebook. Seguo tutti gli sport e nel basket prediligo occuparmi di NBA. Però mi interesso anche di NCAA, Eurolega e del campionato italiano

Condividi
Pubblicato da
Giovanni Oriolo

Post recenti

Final Eight 2020 recap: Happy Casa Brindisi-Reyer Venezia

Per la prima volta nella storia delle Final Eight si sfidano in finale la testa di…

1 ora fa

L’ex Wizards e Suns Marcin Gortat annuncia il ritiro

Marcin Gortat annuncia il ritiro, il 36enne polacco ha giocato 12 stagioni nella NBA tra…

5 ore fa

Westbrook all’All-Star Media Day: “Mio figlio Noah viene prima di tutto”

Molti giocatori hanno un rapporto “particolare” coi media. Tra questi, spicca Russell Westbrook, che nel…

6 ore fa

Pau Gasol vuole partecipare alle prossime Olimpiadi. E spera nel ritorno in NBA

Pau Gasol vuole disputare le prossime Olimpiadi con la casacca della Spagna. E non ha…

6 ore fa

Lakers, DeMarcus Cousins in campo nei playoffs? Vogel: “Possibile”

Arrivano ottime notizie dall'infermeria dei Los Angeles Lakers, che potrebbero contare anche su DeMarcus Cousins…

6 ore fa

NBA All-Star Saturday, i vincitori: Adebayo, Hield e Jones Jr i protagonisti della serata

Sono Bam Adebayo dei Miami Heat, Buddy Hield dei Sacramento Kings e Derrick Jones Jr…

12 ore fa

Questo sito utilizza i cookies

Leggi