fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers LeBron James e il post al veleno del preparatore: “Ho parlato con Kuzma”

LeBron James e il post al veleno del preparatore: “Ho parlato con Kuzma”

di Michele Gibin

Per dei Los Angeles Lakers insolitamente privi di “drama”, di motivi veri o presunti di tensione come quelli apprezzati fino ad oggi, è arrivata a Natale la prima polemica, creata da Clint Parks, preparatore atletico personale di Kyle Kuzma, giocatore al terzo anno dei giallo viola, nei confronti LeBron James.

Poche ore dopo la sconfitta natalizia contro i Clippers, l’uomo aveva postato su Twitter un post in cui attaccava LeBron James per essersi sottratto, a suo dire, al confronto diretto con Kawhi Leonard, miglior giocatore della partita con 32 punti, ed aver così evitato un “confronto impietoso” tra il bagaglio tecnico dell’ex Toronto Raptors ed il suo.

Un punto di vista in qualche modo sottolineato da Kuzma, che in risposta al post aveva twittato: “Call a spade a spade“, espressione idiomatica inglese traducibile in italiano con “diciamo le cose come stanno”, o “chiamiamo le cose col proprio nome”, accompagnato da un emoji. Post e tweet del giocatore non sono ora più visibili, ma tanto è bastato per scatenare la polemica catena di Sant’Antonio sul web.

Interpellato poche ore prima della palla a due tra Lakers e Portland Trail Blazers, LeBron James ha raccontato di aver parlato in privato col giovane Kuzma: “Kyle è venuto da me ieri per parlare e dirmi cosa stava succedendo, niente di che. Chiunque voglia darsi un po’ di notorietà può tirarmi in mezzo e usare il mio nome, ed è questo che è successo, ed eccoci qui a parlarne. Io non conosco questo signore, ma non importa, gli auguro il meglio“.

Kyle Kuzma ha raccontato ai cronisti che il suo tweet non aveva nulla a che fare col messaggio di Parks, aggiungendo: “Se continuerò a lavorare con lui? Non lo so, sono questioni private, niente di cui parlare con la stampa. A LeBron ho detto che non posso controllare quello che dice qualcun altro, e che certo non è quel che penso io. Io e LeBron abbiamo un ottimo rapporto, e lo sapete“. Sul suo tweet: “Io scrivo in continuazione, su Twitter, IG… non c’è alcuna correlazione, non avevo neppure visto cosa avesse scritto (Parks, ndr)”.

LeBron James è uscito malconcio dalla sfida di Natale contro i Clippers, a causa di un colpo all’altezza dell’inguine ricevuto da Patrick Beverley, ma dovrebbe essere della partita al Moda Center di Portland, dove i Lakers tenteranno di spezzare una serie negativa di quattro partite.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi