Ultime notizie
Niente Lebron James alle Finals, Draymond Green: "Impensabile"
139516
post-template-default,single,single-post,postid-139516,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive,elementor-default

Niente Lebron James alle Finals, Draymond Green: “Impensabile”

lebron-james-seduto-miami-heat

Niente Lebron James alle Finals, Draymond Green: “Impensabile”

Dal 2015 ad oggi tutte le Finals NBA avevano visto affrontarsi i Golden State Warriors e i Cleveland Cavaliers di Lebron James. In questo 2019 i californiani hanno raggiunto la quinta apparizione consecutiva alla serie valida per l’anello, superando i Portland Trail Blazers nelle Western Conference Finals.

Lebron James, dal canto suo, non solo sarà assente dalle Finals, interrompendo una serie di otto partecipazioni consecutive, ma come tutti sappiamo, non ha nemmeno preso parte ai playoffs. La mancata qualificazione dei suoi Los Angeles Lakers ha portato alla fine delle sue quattordici apparizioni di fila in postseason.

Come affermato da Howard Beck, per Bleacher Report, sono tante le peculiarità del “King” che mancano a questi playoffs. Lo spettatore occasionale sente la mancanza della spettacolarità delle sue giocate, gli avversari, come Draymond Green, devono fare a meno della sua maestria in campo. Chi parla di NBA, come noi, deve trovare nuovi giocatori-target di cui discutere dalle mattina alla sera.

Lo stesso Draymond Green ha commentato così il fatto che non incontrerà Lebron James alle Finals 2019:

“E’ strano, guardare dall’altra parte e constatare che dovrai giocare contro qualcuno di completamente diverso… E’ impensabile.”

Per Howard Beck: “Qualsiasi siano i tuoi sentimenti verso di lui, come giocatore, o persona, non puoi non ammettere che Lebron renda l’NBA un posto più interessante. Senza di lui, in ogni caso, diverse figure come Leonard e Durant sono emerse ulteriormente nel panorama della lega. (…) Comunque, con James involontariamente fuori dai giochi, l’NBA sta sentendo la mancanza del suo protagonismo compulsivo.”

Comunque, sebbene i protagonisti di questi playoffs siano stati volti nuovi, rispetto al ben noto numero 23, la sua figura non è assolutamente mancata dai notiziari. Anzi, seppur non prendendo parte alle sfide per l’anello, i Lakers sono stati tra le squadre più chiacchierate delle ultime settimane. Così tanto vale l’influenza di Lebron, come riconosciuto anche dalla guardia dei Philadelphia 76ers, JJ Reddick:

“A pensarci bene, non sembra neanche non siano ai playoffs. I Lakers sono tra le news quotidianamente.”

Insomma, in attesa di un suo ritorno in campo durante la postseason, anche nel tempo libero Lebron cerca di non far sentire la sua mancanza ai media e ai tifosi. Per cui sì, farà uno strano effetto non vederlo competere alle Finals, ma sicuramente la sua figura non si è allontanata, metaforicamente, di un centimetro dal parquet.

Lorenzo Brancati
lolbra99@gmail.com

Malato di sport a 360 gradi. Seguo e faccio finta di capire di diversi sport, dal basket al calcio, fino ai motori, passando per il football americano e il baseball. Mi piace leggere e provare a scrivere farneticazioni a riguardo. Aspettando Godot, mi diverto a giocare con le parole e la palla a spicchi.

No Comments

Post A Comment