Magic-Heat, la sfida playoffs va ad Orlando, cinque squadre in corsa a Est
134805
post-template-default,single,single-post,postid-134805,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Magic-Heat, la sfida playoffs va ad Orlando, cinque squadre in corsa ad Est

Magic-Heat, la sfida playoffs va ad Orlando, cinque squadre in corsa ad Est

Come pronosticato, la sfida-playoffs tra Miami Heat ed Orlando Magic e del ritiro della maglia numero 1 di Chris Bosh si presentava come una partita insidiosa per i padroni di casa.

Alla American Airlines Arena di Miami, Florida, gli Orlando Magic vincono una partita di importanza capitale per la corsa ai playoffs, superando Dwyane Wade e compagni per 104-99. La prova sontuosa dell’All-Star Nikola Vucevic (24 punti, 16 rimbalzi e 5 assist) ed i 18 punti con 6 rimbalzi di Jonathan Isaac issano i Magic (37-38) all’ottavo posto nella Eastern Conference, a mezza partita di distanza dagli Heat, ora noni.

Ai padroni di casa non bastano i 26 punti di Dion Waiters, ed i 22 con 7 assist, 7 rimbalzi e 3 recuperi di Dwyane Wade. Goran Dragic – ancora non n condizione fisica perfetta dopo i 3 mesi saltati per infortunio – stecca e chiude con soli 2 punti (1 su 6 al tiro) in 22 minuti di gioco.

I Miami Heat partono forte (32-18 il primo quarto) trascinati da Josh Richardson. Orlando fatica a trovare ritmo e le gambe pesanti (seconda partita di un back-to-back) non aiutano.  Gli ospiti reagiscono ma a fine primo tempo Miami rimane in controllo (51-42).

Nel terzo quarto è Jonathan Isaac a suonare la carica per i suoi Magic. Il prodotto di Florida State ricuce lo strappo ed Evan Fournier (11 punti e 4 rimbalzi) prima e lo stesso Isaac mettono avanti Orlando (71-66 a 2:41 dal termine del terzo quarto, 76-70 a fine periodo).

Nel quarto quarto i Magic non si svoltano più indietro, Dwyane Wade tiene a contatto i suoi (86-84 Magic a 7:51 dal termini) ma Nikola Vucevic e la difesa organizzata degli uomini di coach Steve Clifford non lasciano scampo a Miami (8 punti nel solo quarto periodo per “Vooch”).

Magic-Heat (e non solo), lotta al’ultimo tiro per un posto ai playoffs

Gli Orlando Magic trovano la sesta vittoria consecutiva, e la partita di Miami è stata la prima di una serie di 4 trasferte (Detroit, Indiana e Toronto) fondamentale per le speranze di post-season di Nikola Vucevic e compagni:

“Una serie positiva che per noi è importantissima, stiamo lottando per un posto ai playoffs e questo ci dà un gran vantaggio. Dobbiamo continuare così, la classifica e corta e ci sono tante squadre, siamo in vantaggio di sola mezza gara, e tutto può cambiare di nuovo alla prossima”

La lotta per gli ultimi pass per i playoffs della Eastern Conference vede oggi ben 5 squadre ancora in corsa (Brooklyn Nets, Detroit Pistons, Orlando Magic, Miami Heat e Charlotte Hornets), e con sole due partite e mezza di distanza tra la sesta posizione (Nets 38-37) e la decima (Hornets 35-38).

I Detroit Pistons (37-37) sono reduci da un difficile viaggio ad ovest, e tre sconfitte consecutive hanno complicato le cose per gli uomini di coach Dwane Casey. Magic e Hornets le squadre più in forma, sebbene le due partite di distanza oggi accusate da Kemba Walker e compagni possano rappresentare un gap troppo elevato, a sole 8 gare dal termine della regular season.

I Brooklyn Nets hanno affrontato a propria volta un lungo giro di trasferte (2-4 il record) che si chiuderà a a Philadelphia mercoledì notte. Nets e Heat si affronteranno nel finale di regular season l’11 aprile al Barclays Center di Brooklyn, in una sfida che potrebbe assumere i toni dello spareggio-playoffs, e che potrebbe essere l’ultima partita giocata in carriera da Dwyane Wade.

Sulla carta difficili le ultime sei partite di Miami, che dopo le due abbordabili sfide a Dallas Mavericks e New York Knicks affronteranno per due volte i Boston Celtics, i Toronto Raptors ed i Philadelphia 76ers prima del possibile show-down di Brooklyn.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment