fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDallas Mavericks Mark Cuban: “Partite sospese? Se serve giochiamo anche ad agosto”

Mark Cuban: “Partite sospese? Se serve giochiamo anche ad agosto”

di Federico Ferri

Mark Cuban, il proprietario dei Dallas Mavericks, ha dichiarato a Rachel Nichols di Get Up ESPN di supporre che la stagione NBA verrà solo posticipata. La sua idea sarebbe quella di far giocare 7-8 partite della stagione regolare per far rimettere in forma i giocatori, per poi addentrarsi nei playoffs. Queste sono supposizioni ma, nel caso tutto ciò si verificasse, la stagione si protrarrebbe probabilmente fino al termine di agosto.

Mark Cuban ha ricevuto la notizia della sospensione della stagione (da parte della lega) da Scott Tomlin, vice presidente delle basketball operations dei Mavericks. La notizia è arrivata durante la partita di stanotte che ha visto affrontarsi due delle squadre che stanno lottando per una posizione alta nella Western Conference, ovvero i Dallas Mavericks e i Denver Nuggets.

E’ pazzesco, non può essere vero“, ha detto Mark Cuban a Tom Rinaldi di ESPN, in un intervista durante la partita. “Voglio dire, sembra una cosa impossibile, che si addice più a un film piuttosto che alla realtà“. La decisione è stata presa quando un tampone ha rivelato la positività del giocatore dei Jazz, Rudy Gobert, al COVID-19, poco prima che la sua squadra e i Thunder di Chris Paul, scendessero in campo.

Anche in America la lezione: non si tratta di uno scherzo

La NBA ha assunto persone con esperienza e sta lavorando con il governo e con altri lavoratori qualificati, noi ci dobbiamo affidare a loro ed è quello che faremo“, ha detto il proprietario dei Mavs a fine partita. “E’ difficile da realizzare ma siamo dove siamo. Dobbiamo essere intelligenti perché con questa malattia la vita delle persone è in gioco. Non è un fatto di “Quando giochiamo? Dove giochiamo? Contro chi?”. No, si tratta di una pandemia globale. Sono più preoccupato per la vita dei miei figli e di quella di mia mamma che ha 82 anni, piuttosto di sapere contro chi dovremo giocare la prossima volta.

Nelle ultime ore Shams Charania ha rivelato che un altro giocatore degli Utah Jazz è risultato positivo al test per il coronavirus, si tratta della star Donovan Mitchell.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi