fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Masai Ujiri è lo stratega del titolo dei Toronto Raptors

Masai Ujiri è lo stratega del titolo dei Toronto Raptors

di Marco Tarantino

Lo stratega che ha portato al titolo NBA i Toronto Raptors ha un nome ed un cognome preciso: Masai Ujiri. Due paroline sulla costruzione che ha messo in piedi scambiando DeRozan: non era facile farlo, ci voleva coraggio e soprattutto lungimiranza. Vincere al primo anno è follia, ma complimenti veramente ai Raptors ed al loro stratega. Come è finita la situazione post trade? I Raptors hanno vinto il titolo NBA, gli Spurs potrebbero già scambiare DeRozan, Danny Green ha avuto una grande fetta emotiva nella vittoria finale, grazie alle sue doti di leader cresciute e sviluppate proprio a San Antonio. C’è tanto di Spurs in questo titolo dei Raptors e soprattutto c’è tanto di Masai.

Masai Ujiri e l’arte di prendere decisioni forti e controverse

Una decisione che fu criticata da ogni parte, scambiare l’uomo franchigia non è facile, Masai Ujiri ci è riuscito non senza, ovviamente, ricevere delle critiche: tante, troppe, ingiustificate in alcuni casi, ma ora è qui, a festeggiare il titolo NBA con la sua costruzione, con la sua scelta di sollevare dall’incarico Casey e di affidare la squadra a livello tecnico a Nurse, a Scariolo ed a tutti i collaboratori.

Complimenti a Nurse, il coach, complimenti a Siakam, Lowry, a tutti gli altri che non siano Kawhi Leonard, di cui parliamo di continuo, perché giustamente è il volto dei Raptors. Ma non si vince da soli, Lowry, Siakam, Danny Green, Ibaka, Gasol, Fred VanVleet, e lo stratega che li ha messi insieme: MASAI UJIRI, il titolo l’ha voluto più del destino.

Il roster costruito durante l’estate e la stagione ha portato a questi giocatori:

  • Kawhi Leonard,
  • Lowry,
  • Ibaka,
  • Siakam,
  • Gasol,
  • VanVleet,
  • Danny Green,
  • Norman Powell,
  • Anunoby,
  • Jeremy Lin,
  • Patrick McCaw,
  • Jodie Meeks,
  • Miller,
  • Boucher,
  • Eric Moreland

Complimenti a Toronto, questa notte è tutta vostra: festeggiate pure, avete aspettato abbastanza!

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi