fbpx
Home NBANBA TeamsCharlotte Hornets Michael Jordan vende alcune quote di partecipazione degli Hornets

Michael Jordan vende alcune quote di partecipazione degli Hornets

di Lorenzo Brancati

Michael Jordan divenne l’azionista di maggioranza, nonché proprietario degli Charlotte Hornets nel 2010, quando sborsò 180 milioni di dollari per il 65% delle quote societarie. Negli anni sarebbe arrivato a controllarne l’80%, mentre il valore complessivo della franchigia ha toccato, secondo Forbes, 1.3 miliardi di dollari a inizio 2019.

Gli anni sotto la guida di Jordan sono stati tutt’altro che floridi, con gli Hornets che hanno sempre faticato a trovare il salto di qualità. Oggi, infatti, sono solo al 28esimo posto in NBA per valore complessivo. Inoltre, dopo l’ultima off-season, durante la quale la squadra ha perso il proprio leader, Kemba Walker, si sono iniziate ad alzare alcune voci di protesta contro il suo operato.

In seguito ad un’estate tanto complicata, Jordan è ora sul punto di concludere la vendita di alcune quote di partecipazione a due investitori. Si tratta di Gabe Plotkin e Daniel Sundheim, i quali sono in attesa dell’approvazione dell’operazione da parte della lega, come riportato da un comunicato ufficiale. Approvazione che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane, secondo le fonti del “The Charlotte Observer”.

Jordan ha commentato così i fatti:

“Mentre io continuerò a gestire gli Charlotte Hornets, a prendere tutte le decisioni riguardo squadra e organizzazione e ne rimarrò l’NBA Governor (Nuovo termine per indicare i proprietari delle franchigie, ndr), l’investimento di Gabe e Dan è inestimabile per noi, che cerchiamo di modernizzarci, di aggiungere nuove tecnologie e di competere con i migliori della NBA.”

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi