Michael Porter Jr.: "Mi sento bene, come mai prima d'ora"
138839
post-template-default,single,single-post,postid-138839,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Michael Porter Jr.: “Dopo l’infortunio mi sento un giocatore sempre più forte”

Michael Porter Jr.: “Dopo l’infortunio mi sento un giocatore sempre più forte”

Il rookie dei Denver Nuggets, ossia Michael Porter Jr., fermo per infortunio alla schiena per tutto il suo primo anno, è pienamente convinto delle sue possibilità e ritiene di non essersi mai sentito meglio.

LE DICHIARAZIONI DI MICHAEL PORTER JR. ALLA STAMPA

Il 20enne di Denver dovrebbe esordire finalmente nella prossima Summer League

In particolare, parlando ai giornalisti, il nativo di Columbia ha affermato di essere ormai guarito al 100% e pronto a scendere in campo. Nonostante questo, comunque, ha ammesso la sua sorpresa nel constatare la velocità di tale recupero, ritenendo infatti inizialmente che questo processo richiedesse tempistiche più lunghe.

Ad essere onesti non me l’aspettavo. Ma allo stato attuale mi sento davvero bene, sono pronto. Lavoro ogni giorno con la squadra e con questi ragazzi, e credo di sentirmi il miglior giocatore che sia mai stato.

Porter Jr., nello specifico, dopo una buon periodo liceale culminato con il premio di Mc Donald All American nel 2017, è stato selezionato nello scorso Draft con la 14 esima scelta assoluta. Gli addetti ai lavori lo avevano ritenuto tra i migliori prospetti della lottery, addirittura tra le prime 3 possibili selezioni,come anche apertamente affermato dal playmaker Isaiah Thomas.


Malgrado ciò, la debolezza fisica del ragazzo ha fatto precipitare le quotazioni, facilitando così la selezione da parte di Denver. In tal senso, la franchigia del Colorado ha preferito non rischiare ulteriori complicazioni, scegliendo invece di preservarlo in vista della prossima annata.

Ora, però, tutte le noie sono definitivamente superate. Porter Jr. appare pronto e decisamente motivato a scendere in campo, per divenire un’altra arma in più nello scacchiere di Denver. Con l’obiettivo di fare ancora meglio dell’annata appena conclusa in gara 7 contro i Portland Blazers

 

Tommaso Ranieri
tommi-ranieri@hotmail.it

Studente di Giurisprudenza, amante del basket, in modo particolare del campionato NBA, e dello sport in generale.

No Comments

Post A Comment