fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Las Vegas Summer League: esordio vincente per i Lakers

Las Vegas Summer League: esordio vincente per i Lakers

di Giovanni Rossi

Las Vegas Summer League, Josh Hart trascina i Lakers

Dopo aver chiuso la California Classic Summer League di Sacramento senza vittorie, i Los Angeles Lakers – vincitori della passata edizione – esordiscono alla Las Vegas Summer League contro i Philadelphia 76ers.

A bordo campo presenti anche l’head coach Luke Walton, il GM Rob Pelinka, il due trascinatori della passata edizione Lonzo Ball e Kyle Kuzma oltre che il rientrante Kentavious Caldwell-Pope ed il neo lacustre JaVale McGee.

Rob Pelinka, Kentavious Caldwell-Pope, Kyle Kuzma and Lonzo Ball at Las Vegas Summer League

Rob Pelinka, Kentavious Caldwell-Pope, Kyle Kuzma and Lonzo Ball at Las Vegas Summer League. (Lakers.com)

Coach Simon ha a disposizione tutti gli effettivi, potendo disporre di Bonga e Newman, e schiera il miglior quintetto: Caruso, Hart, Mykhailiuk, Willams e Wagner.

I gialloviola partono bene e grazie alle iniziative di Hart ed i jumper dalla media di Svi volano subito sul +7, ma Phila risponde con un contro parziale che frutta il sorpasso e tiene il quarto in equilibrio, 20-19. La parità si spezza a metà secondo periodo: il 76ers non riescono ad essere efficaci come la notte precedente mentre i Lakers sono aggressivi e precisi dall’arco, all’intervallo Hart e compagni volano sul +12, 45-33.

Nella terza frazione Hart continua ad essere produttivo così come Svi efficace dall’arco. Phila smette di litigare col ferro – almeno nel pitturato – e limita i danni, 66-53. I 76ers provano a riaprire il match, tornando diverse volte a ridosso della singola cifra di svantaggio ma i lacustri non mollano e grazie anche ad alcune buone giocate di Wagner, King e Rathan-Mays volano sul +23. 96-79 il finale.

Finalmente un sorriso per i giovani gialloviola, autori di una buona prova – anche se estiva – caratterizzata dall’intensità difensiva e dall’ottima prestazione balistica (14/31 contro il tragico 3/29 76ers).

Josh Hart “Alla fine della giornata, la cosa più importante è vincere”

MVP della gara Josh Hart (24 con 4/8 dall’arco) che oltre a guidare l’attacco ha messo la museruola a Furkan Korkmaz (40 la sera prima). Josh ha confermato le skill che tanto hanno impressionato l’anno scorso rookie: energia, buona capacità di alternare triple a tagli e penetrazioni, solidità mentale.

Ottima prova per Svi Mykhailiuk (17 punti, 9 rimbalzi, 4/8 dal perimetro) che si conferma tiratore di livello. Partita all around per Moe Wagner (16+8, 3 recuperi, 2 stoppate e 2 triple) bravo a colmare le lacune fisiche con tecnica e cuore.

Esordio per Isaac Bonga che nonostante la marea di perse (7) dispone di un fisico sopra la media che potrebbe rivelarsi interessante se ben sviluppato. Buone prove per Nick King (15+5) e Xavier Rathan-Mayes (10 punti e 3 assist).

Isaac Bonga at Las Vegas Summer League

Isaac Bonga at Las Vegas Summer League (Lakers.com)

Nei 76ers discreto solo Zhaire Smith (16, 6/13) mentre Korkmaz (4, 0/7 dall’arco), Booker, Oliver e Miles hanno faticato per tutta la gara.

Prossimo match per i Lakers questa notte contro i Chicago Bulls. Schedule e risultati delle altre gare sul sito della NBA.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi