New Orleans Pelicans, David Griffin su Melli: "Giocatore perfetto per noi"
144778
post-template-default,single,single-post,postid-144778,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

New Orleans Pelicans, David Griffin esalta Melli: “E’ uno dei migliori rimbalzisti europei, ci darà una grande mano”

New Orleans Pelicans, David Griffin esalta Melli: “E’ uno dei migliori rimbalzisti europei, ci darà una grande mano”

Quella che attende i New Orleans Pelicans sarà sicuramente una stagione di grandi cambiamenti. Oltre all’addio di Anthony Davis e all’arrivo dell’uragano Zion Williamson, tra i volti nuovi ci sarà anche il nostro connazionale Nicolò Melli.

NEW ORLEANS PELICANS, LE PAROLE DEL GM DAVID GRIFFIN

Nicolò Melli, 28 anni. Dopo Reggio Emilia, Pesaro, Milano, Bamberg e Fenerbahce, la Louisiana sarà la sua nuova casa.

In particolare, l’azzurro è stato l’oggetto della conferenza stampa tenuta dal gm dei Pelicans nella giornata di ieri. L’ex dirigente dei Cavaliers ha, nello specifico, omaggiato apertamente le qualità del nativo di Reggio Emilia.

Nessuno scopre soltanto adesso Melli. La cosa importante è che siamo riusciti a creare una situazione in grado di attrarre uno dei migliori giocatori europei in circolazione. E’ un rimbalzista d’elité, tra i migliori del Vecchio Continente, e un buonissimo realizzatore. Ne abbiamo parlato insieme a lui e credo si adatterà benissimo al gioco di Alvin Gentry.

Il lungo ex Olimpia Milano, dunque, rappresenterà uno degli innesti più importanti della franchigia. Le sue statistiche raccolte nella passata annata, in tal senso, testimoniano i suoi grandi miglioramenti negli ultimi anni di carriera, che lo hanno di diritto inserito tra i migliori cestisti europei.

  • 9,3 punti
  • 4,2 rimbalzi
  • 2,4 assist
  • 89,19 FT%
  • 51,3 2P%
  • 46,3 3P%

Il suo ruolo chiave sarà di dare un ricambio prezioso dalla panchina, alternandosi a Brandon Ingram e Zion Williamson, offrendo minuti di sostanza e qualità di pregevole fattura.

Oltre a Nicolò Melli, David Griffin ha anche parlato degli altri volti nuovi, ossia Lonzo Ball, Josh Hart e Brandon Ingram, tutti provenienti dai Los Angeles Lakers.

Riuscire ad attirare giocatori del loro calibro è davvero una fortuna. Sono dei prospetti davvero unici, e l’interesse che si è creato dopo la trade testimonia il loro grande valore. Ma non saranno mai solo di passaggio: devono rappresentare la base per il nostro futuro.

In conclusione, il team di NOLA sta attirando su di sé una grande curiosità, e potrebbe rappresentare la grande sorpresa della prossima stagione. Staremo a vedere se le aspettative di questi mesi estivi saranno mantenute nel corso del campionato 2019-2020.

 

 

 

 

Tommaso Ranieri
tommi-ranieri@hotmail.it

Studente di Giurisprudenza, amante del basket, in modo particolare del campionato NBA, e dello sport in generale.

No Comments

Post A Comment