Pascal Siakam MIP della stagione 2018-2019: "Era il sogno di papà"
141912
post-template-default,single,single-post,postid-141912,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Pascal Siakam MIP della stagione 2018-2019: “Era il sogno di papà”

Pascal Siakam vs Sixers

Pascal Siakam MIP della stagione 2018-2019: “Era il sogno di papà”

Pascal Siakam è il “Most Improved Player” della stagione 2018-2019. Il giocatore dei Toronto Raptors, freschi campioni NBA, ha vinto la corsa a tre per il premio con D’Angelo Russell, Brooklyn Nets, e De’Aaron Fox, Sacramento Kings. Il camerunense ha ricevuto ben 86 voti per il primo posto nella categoria, mentre Russell, secondo classificato, si è fermato a 12.

L’ala grande dei Raptors ha commentato così la vittoria del premio:

“Mio padre è importantissimo per me. Oggi non può essere qui, ma aveva questo sogno incredibile. A casa nessuno gli credeva, nessuno pensava si potesse realizzare. Ma per me, essere qui oggi, è una benedizione, rendere realtà il suo sogno. Ho l’opportunità di farlo continuare a vivere. (…) Grazie ai miei compagni, campioni NBA!”

La stagione di Pascal Siakam

In questa stagione Siakam ha giocato 80 partite, di cui 79 da titolare. Ha fatto registrare, a partita:

  • 16.9 punti
  • 6.9 rimbalzi
  • 3.1 assist
  • 36.9% da tre punti

Solo un anno fa le sue medie si fermavano a circa 7-4-2, con il 22% da oltre l’arco. Un miglioramento davvero netto, anche nel peso acquisito all’interno della rotazione dei suoi. Il “Most Improved Player” si è infatti evoluto dall’essere un membro della panchina al diventare un uomo fondamentale del quintetto base.

Pascal Siakam è il sesto giocatore internazionale, ed il primo africano, a vincere l’award. Si tratta di una prima volta anche per l’organizzazione canadese, della quale nessun giocatore si era mai assicurato questo riconoscimento.

A coronamento di un’ottima stagione regolare, che gli è valsa questo premio, il numero 43 ha anche giocato le Finals come seconda opzione offensiva dei suoi. Nella serie vinta contro i Golden State Warriors ha fatto registrare 19.8 punti, 7.5 rimbalzi e 3.7 assist. Delle sue finali è stata memorabile, in particolare, la prestazione offerta in gara 1, da 38 punti e 11 tiri dal campo realizzati consecutivamente.

Lorenzo Brancati
lolbra99@gmail.com

Malato di sport a 360 gradi. Seguo e faccio finta di capire di diversi sport, dal basket al calcio, fino ai motori, passando per il football americano e il baseball. Mi piace leggere e provare a scrivere farneticazioni a riguardo. Aspettando Godot, mi diverto a giocare con le parole e la palla a spicchi.

No Comments

Post A Comment