fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers Clippers, Paul George tra lo scetticismo e i malumori dei compagni di squadra

Clippers, Paul George tra lo scetticismo e i malumori dei compagni di squadra

di Edoardo Zanucco

Paul George ha incontrato lo scetticismo dei compagni di squadra per aver tentato di motivarli in vista della prossima stagione. I Los Angeles Clippers hanno perso la serie contro i Denver Nuggets dopo essere stati in vantaggio sul 3-1. I Clippers erano ritenuti la squadra con più probabilità di vincere il titolo insieme ai Lakers di LeBron James, e a inizio stagione, i commentatori davano per scontato che le finali dell’Ovest avrebbero visto di fronte le due squadre di Los Angeles. Le prestazioni eccezionali dei Nuggets hanno invece sparigliato le carte e gettato i Clippers nel caos.

Non sono stati però solo Jokic Murray a generare nervosismo nella squadra allenata da Doc Rivers. Sembra infatti che Paul GeorgeMontrezl Harrell abbiano discusso animatamente in panchina durante gara 7. Inoltre, i malumori sono continuati anche negli spogliatoi dopo la sconfitta.

Il discorso di Paul George e lo scetticismo degli altri Clippers

A raccontare le indiscrezioni ci ha pensato Shams Charamia su The Athletic: “Paul George ha giocato una serie deludente contro Denver, e ha passato molti momenti che l’hanno messo in una brutta posizione nei confronti dei compagni – al di là delle sue performance. Molti compagni di squadra hanno avuto a che ridire con George durante i playoffs, lamentandosi della sua mancanza di affidabilità. Martedì, nello spogliatoio dopo la partita, George stava chiedendo ai suoi compagni di rimanere concentrati e di tornare a giocare ai Clippers dopo la offseason per tentare l’assalto al titolo l’anno prossimo. Ci dicono che molti abbiano alzato gli occhi e siano rimasti perplessi, perché George non aveva agito di conseguenza durante la serie e la squadra ha molti free agent che devono prendere una decisione“.

Pare che il motivo delle discussioni tra George e Harrell fosse il trattamento preferenziale riservato al primo e a Kawhi Leonard. Il miglior giocatore delle Finals 2019 ha potuto beneficiare di un’accurata gestione delle prestazioni durante l’anno, con molte partite a riposo. Per quanto riguarda Paul George, sembra che il suo talento e il suo ruolo da co-star della squadra lo abbiano portato – a detta dei compagni – a un eccessivo paternalismo nei loro confronti, specie se questo non era poi supportato da prestazioni all’altezza.

La sconfitta contro i Nuggets ha acuito ulteriormente gli scontri, e un futuro free agent come Harrell ora è pronto a esplorare il suo futuro, forse lontano da Los Angeles.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi