fbpx
Home NBANBA News Pelicans, David Griffin: “Spero che la stagione si finirà, Melli sarà cruciale”

Pelicans, David Griffin: “Spero che la stagione si finirà, Melli sarà cruciale”

di Lorenzo Brancati

Mentre la pausa NBA continua, tra tutte le incertezze del caso, le emittenti locali cercano di colmare il vuoto riproponendo repliche di gare stagionali. Non è da meno Fox Sports New Orleans, che ha colto l’occasione per implementare un’intervento in diretta del general manager dei Pelicans David Griffin, il quale ha parlato della situazione attuale e della  squadra, tra Zion Williamson e Nicolò Melli.

“Con cambiamenti così repentini è tutto sospeso, ed è difficile per l’NBA dare un parere definitivo.” ha esordito parlando dei possibili risvolti dell’attuale sospensione “So per certo che la lega è consapevole dell’idea di tornare a giocare. Cancellare la stagione non è la sola cosa che hanno in mente. Stiamo cercando tutte le possibilità per poter offrire un prodotto ai tifosi. Sinceramente avremo tutti bisogno di un passatempo in futuro. Ma finché non saremo riusciti a trovare un contenimento efficace dovremo rimanere tutti in isolamento. Spero che prima o poi arriverà il momento in cui potremo ricominciare a giocare.”

Stando a quanto riportato da YahooSports.com, la lega sarebbe attualmente divisa. Divisa tra la volontà di far giocare e di dichiarare un vincitore, e tra la paura di molti che i tempi di diffusione del coronavirus negli USA non permetteranno mai alla NBA di concludere la stagione 2019/2020.

I Pelicans di Griffin tra Zion, Lonzo e Melli

Griffin, comunque, non si è esentato dal parlare di basket giocato. Dal suo arrivo i New Orleans Pelicans hanno cambiato molto, moltissimo. Dopo il rientro in campo di Zion Williamson la squadra ha iniziato a mostrare ottime potenzialità, rimaste sopite in assenza della prima scelta dell’ultimo Draft NBA.

“Una parte importante della nostra squadra è l’intesa tra Zion Williamson e Lonzo Ball. E poi c’è Nicolò Melli.” ha iniziato, parlando dei suoi uomini “Credo che il suo ottenere più minuti e diventare parte chiave della rotazione sia altrettanto essenziale. Quei tre funzionano estremamente bene insieme. Loro sono stati anche i due più danneggiati dall’assenza di Zion.”

Griffin ha concluso toccando i punti di forza di Ball e Melli“Lonzo può spalancare difese con il suo passaggio, e Zion gli dà una soluzione credibile in verticale in più. Melli, invece, sfrutta le capacità di penetrazione di Zion e attira i lunghi avversari lontani dal ferro. Questo è essenziale quando Williamson è in campo, per motivi di spaziature. Con la relazione tra i tre che cresce, la squadra migliora esponenzialmente.”

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi