fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets Rockets, Fertitta dà fiducia a Daryl Morey: “Sceglierà lui il nuovo coach”

Rockets, Fertitta dà fiducia a Daryl Morey: “Sceglierà lui il nuovo coach”

di Dennis Izzo

Quelle che verranno saranno settimane particolarmente intense in casa Houston Rockets. Dopo la bruciante eliminazione rimediata al secondo turno dei playoffs contro i Los Angeles Lakers in appena cinque gare, infatti, la franchigia texana sarà chiamata a prendere tante decisioni importanti per il presente e il futuro. In primo luogo, i Rockets dovranno scegliere il loro nuovo allenatore, dato che Mike D’Antoni, in scadenza di contratto, ha comunicato al front office la sua intenzione di non discutere il rinnovo e salutare Houston dopo quattro anni.

Tanti i nomi che circolano per il posto di head coach di Houston, con numerose vecchie conoscenze, tra campo e panchina: da Jeff Van Gundy, già allenatore dei Rockets dal 2003 al 2007, a Sam Cassell e Tyronn Lue, ex giocatori dei texani e attualmente assistenti di Doc Rivers ai Los Angeles Clippers. Se l’allenatore non sarà più D’Antoni, a ricoprire la carica di general manager sarà quasi sicuramente ancora  Daryl Morey, con il proprietario Tilman Fertitta che ha manifestato la propria volontà di confermare il gm amante delle analytics e della cosiddetta “Morey ball”.

Fertitta blinda Morey, i Rockets pensano al nuovo coach

“Il posto di Daryl Morey è al sicuro e sono sicuro che sceglierà l’allenatore giusto. Personalmente, non saprei quale coach scegliere, ecco perché abbiamo una società composta da tantissime persone esperte in statistiche che mi daranno dei preziosi consigli. Non saprei come selezionare un allenatore. Nel business, come ho scritto anche nel mio libro, devi avere ben presente cosa sai fare e cosa non sai fare. E io senz’altro cosa non so di pallacanestro.”, ha dichiarato Fertitta, proprietario dei Rockets dal 2017, ai microfoni di CNBC in merito al futuro di Morey e alla scelta del nuovo allenatore.

Poche settimane fa, il general manager dei Rockets aveva dichiarato che la priorità dei texani in offseason sarebbe stata rifirmare a tutti i costi Mike D’Antoni. Quest’ultimo, però, ha deciso di non intavolare alcuna trattativa e sembra destinato a ripartire da un nuovo progetto, con numerose squadre interessate a lui. L’ex Baffo lascia i Rockets con un record di 217-101 (percentuale di vittorie del 68.2%, la migliore nella storia della franchigia). Nel 2017-2018, inoltre, D’Antoni guidò Houston a una stagione sensazionale, chiudendo col miglior record della storia della squadra (primo posto a Ovest con ben 65 vittorie e appena 17 sconfitte) e arrendendosi soltanto in gara-7 in finale di Conference contro i campioni in carica dei Golden State Warriors.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi