San Diego State ritirerà la maglia di Kawhi Leonard, prima volta nella storia della squadra

Kawhi Leonard, superstar dei Los Angeles Clippers, vedrà la sua maglia ritirata dalla San Diego State University, l’università che lo ha accompagnato nel corso dei suoi due anni a livello collegiale.

La cerimonia avrà luogo il primo febbraio, quando l’università in questione sfiderà Utah State alla Viejas Arena.

L’MVP delle scorse finali NBA ha trascorso le annate 2009\10 e 2010\11 in quel di San Diego, con una media di 14.1 punti e 10.2 rimbalzi. Nonostante queste statistiche non siano così impressionanti, Leonard rimane comunque uno dei soli tre giocatori della storia di San Diego ad aver mantenuto una doppia doppia di media. Nonchè l’unico cestista della medesima università ad aver raggiunto livelli così alti da poter vedere la sua maglia eretta come stendardo sul soffitto del palazzetto.

Kawhi, stagione da sogno a San Diego

Nel corso del suo secondo anno in maglia Aztecs guidò i suoi compagni ad un record di 34 vittorie e 3 sconfitte. La stagione inziò inoltre con una striscia di venti successi consecutivi. Con l’inizio del torneo ad eliminazione diretta, San Diego arrivò fino alle “Sweet Sixteen, ovvero la fase antecedente le “Elite Eight“(semifinali territoriali della competizione).

L’università che riuscì a terminare prematuramente il percorso di Leonard e compagni fu Connecticut, dove all’epoca militavano atleti come Jeremy Lamb, Shabazz Napier, e l’attuale point-guard titolare dei Boston Celtics Kemba Walker. Furono proprio gli Huskies a trionfare nel 2011, ottenendo il titolo di campioni NCAA per la prima volta dal 2004.

In riferimento alle cerimonia che si terrà il primo di febbraio, Brian Dutcher, ai tempi assistente allenatore di San Diego, ha dichiarato:

“E’ davvero un grande onore essere il primo nella storia della tua scuola ad avere la tua maglia ritirata, e Kawhi se lo è meritato pienamente. Mi piace come questo riconoscimento sia più incentrato su ciò che ha fatto qui con gli Aztecs, anziché su cosa è riuscito ad ottenere da professionista in NBA”

L’ex San Antonio Spurs e Toronto Raptors non potrà presenziare alla giornata a lui dedicata sin dall’inizio, ma è previsto che giunga a fine primo tempo. Sarà infatti impegnato in un match contro i Minnesota Timberwolves, freschi di uno scambio formulato attorno alla point-guard Jeff Teague.

Gabriele Melina

Gabriele, appartenente a quelle specie protetta di sbranatori seriali di pallacanestro.

Condividi
Pubblicato da
Gabriele Melina

Post recenti

L’ex Wizards e Suns Marcin Gortat annuncia il ritiro

Marcin Gortat annuncia il ritiro, il 36enne polacco ha giocato 12 stagioni nella NBA tra…

4 ore fa

Westbrook all’All-Star Media Day: “Mio figlio Noah viene prima di tutto”

Molti giocatori hanno un rapporto “particolare” coi media. Tra questi, spicca Russell Westbrook, che nel…

5 ore fa

Pau Gasol vuole partecipare alle prossime Olimpiadi. E spera nel ritorno in NBA

Pau Gasol vuole disputare le prossime Olimpiadi con la casacca della Spagna. E non ha…

5 ore fa

Lakers, DeMarcus Cousins in campo nei playoffs? Vogel: “Possibile”

Arrivano ottime notizie dall'infermeria dei Los Angeles Lakers, che potrebbero contare anche su DeMarcus Cousins…

5 ore fa

NBA All-Star Saturday, i vincitori: Adebayo, Hield e Jones Jr i protagonisti della serata

Sono Bam Adebayo dei Miami Heat, Buddy Hield dei Sacramento Kings e Derrick Jones Jr…

10 ore fa

Preview Final Eight di Coppa Italia, la finale: Reyer Venezia-Happy Casa Brindisi

Sapevamo fin dall'inizio che sarebbe potuta essere una edizione speciale delle Final Eight e la…

14 ore fa

Questo sito utilizza i cookies

Leggi