fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors Steph Curry parla del suo infortunio: “Fiducioso in un rientro a stagione in corso”

Steph Curry parla del suo infortunio: “Fiducioso in un rientro a stagione in corso”

di Michele Gibin

Steph Curry non perde la speranza di poter recuperare dal suo infortunio a stagione in corso, e guarda alla primavera 2020 per il rientro.

La star dei Golden State Warriors ha riportato la frattura del secondo metacarpo della mano sinistra, dopo uno scontro con Aron Baynes dei Phoenix Suns, e dopo l’intervento chirurgico rimarrà fuori per almeno tre mesi, ed in seguito rivalutato dalla staff degli Warriors.

Mi aspetto di poter tornare a giocare in questa stagione” Così Curry “Non so ancora quando, ovviamente, la primavera 2020 è l’obiettivo, ma dipenderà tutto dal processo di riabilitazione. Non ho  ai avuto a che fare con un infortunio del genere, per cui è difficile sapere cosa accadrà. Però sono felice all’idea di sapere che la mia stagione non è finita“.

Steph Curry punta al rientro in primavera, intano a dicembre nuova operazione

Curry ha poi rivelato che a dicembre si sottoporrà ad un secondo intervento alla mano, necessario a rimuovere gli inserti chirurgici e le viti applicate due settimane fa: “Spero che il gonfiore (alla mano, ndr) passi il prima possibile, così potrò iniziare a lavorare velocemente. Per ora non viaggerò con la squadra, spero di tornar in gruppo col nuovo anno, e ricominciare presto con gli esercizi“.

I Golden State Warriors travolti dagli infortuni giacciono oggi sul fondo della Western Conference, ma hanno ritrovato per la partita di lunedì notte contro gli Utah Jazz Draymond Green, assente nelle ultime quattro uscite stagionali per un problema alla mano. Contro i Jazz è arrivata la nona sconfitta stagionale, e Green ha finito anzitempo la sua partita di rientro per un’espulsione. Agli Warriors non è bastata la grande prova di D’Angelo Russell, che ha chiuso con 33 punti e 8 assist.

Il rientro di Curry non servirà certo ad inseguire una qualificazione ai playoffs ormai già praticamente sfumata, causa gli infortuni ed una partenza complicatissima, ma servirebbe alla squadra per non perdere spirito e fiducia nel futuro, a partita dalla prossima stagione con il rientro di Klay Thompson (che molto difficilmente vedrà il parquet in questa stagione).

Il mio ultimo intervento alla caviglia è roba di anni fa” Ancora Curry “E fu in piena estate. Ora è tutto diverso, guardare le partite in TV non è divertente. Ti manca il gioco, ed io non sono fatto per stare fermo a riposare“. La prima stagione del Chase Center, la nuova e avveniristica arena di San Francisco, è partita con il piede sbagliato: tante sconfitte, poche star in campo per un pubblico (parzialmente) nuovo. La speranza di rivedere in questa stagione in campo il due volte MVP Curry potrebbe però risollevare il morale.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi