fbpx
Home Mondiali Basket 2019 Team USA, Jayson Tatum ancora fuori spera nei quarti di finale

Team USA, Jayson Tatum ancora fuori spera nei quarti di finale

di Michele Gibin

Jayson Tatum torna ad allenarsi con Team USA ma salterà anche la seconda sfida del girone K, non ancora smaltito del tutto il problema fisico alla caviglia sinistra accusato nel finale di gara contro la Turchia nella prima fase a gironi dei Mondiali FIBA 2019.

Tatum ha sostenuto il primo allenamento completo con la squadra dall’infortunio, ma coach Gregg Popovich non rischierà il giocatore dei Boston Celtics in una partita, quella contro il Brasile, relativamente importante per gli Stati Uniti già virtualmente qualificati ai quarti di finale. L’obiettivo di Jayson Tatum è quello di giocare a partire dalla prossima partita: “Mi sento molto meglio, spero di poter giocare mercoledì. Non ci sono ancora tempistiche ufficiali, ma spero e credo che sarò in campo“.

Esiste comunque per Team USA la possibilità dell’eliminazione: se il Brasile vincesse con almeno 22 punti di scarto, sarebbero i verdeoro a qualificarsi. Un’eventualità cui la spedizione americana non vuole nemmeno considerare, nonostante alcuni problemi di condizione fisica che hanno interessato il roster, con l’infortuni di Tatum, Marcus Smart e lo stato influenzale di Kemba Walker.

Il neo giocatore dei Celtics non si è allenato con la squadra nella giornata di domenica, ma sarà regolarmente in campo. Gli stati Uniti dovranno dunque regolare il Brasile per chiudere al primo posto il girone K ed attendere la vincente tra Australia e Francia per conoscere il prossimo avversario a quarti di finale.

Nelle prime 4 partite giocate dagli americani, hanno fatto notizia le difficoltà offensive della squadra di coach Popovich, che si piazza al momento solamente 24esima su 32 squadre per punti segnati a partita (87), e ventesima per percentuale di tiro dal campo. Numeri da migliorare per rendere ancora più efficace il dominio a rimbalzo (49.8 rimbalzi a partita di squadra, primo posto).

Vogliamo fare meglio, questo è sicuro” Così Joe Harris “Non abbiamo avuto ritmo, spesso questi periodi negativi sono contagiosi“. Per Gregg Popovich “La difesa ha fatto molto meglio dell’attacco, per ora, ogni giorno speriamo che la nostra esecuzione offensiva possa migliorare“.

La difesa è il nostro modo di rimanere in partita in questo mondiale “Così Harrison Barnes “La difesa ci ha trascinato finora“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi