fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsAtlanta Hawks Hawks: infortunio per Trae Young, potrebbe saltare almeno due settimane

Hawks: infortunio per Trae Young, potrebbe saltare almeno due settimane

di Michele Gibin

Infortunio per Trae Young, la point guard degli Atlanta Hawks ha riportato durante la partita contro i Miami Heat una distorsione alla caviglia destra. L’infortunio è occorso nel secondo quarto di gioco, il giocatore si sottoporrà a risonanza magnetica ma gli esami preliminari avrebbero escluso problemi seri, nonostante il dolore.

Fa male, tocchiamo ferro” Così Young nel post partita “Non ho mai avuto grossi infortuni per fortuna in carriera sinora, ma questo ha fatto male“. Privi del loro miglior giocatore, gli Hawks hanno ceduto per 112-97 contro gli Heat del rientrante Jimmy Butler.

Young si è procurato l’infortunio ricadendo sul piede di Justise Winslow dopo un salto. Fino a quel momento, il prodotto di Oklahoma aveva collezionato 5 punti e 2 assist.

Come riportato da Adrian Wojnarowksi di ESPN, Young potrebbe saltare almeno due settimane di regular season. Il posto in quintetto base della giovane star degli Hawks sarà occupato da Kevin Huerter, o dal super-veterano Vince Carter, ed i compiti di regia verranno distribuiti anche al rookie da Duke Cam Reddish, autore nella nottata di una prova da 6 punti e 6 assist (2 su 10 al tiro).

In assenza di Evan Turner, arrivato in estate via trade dai Portland Trail Blazers ed ancora out per un problema al tendine d’Achille, coach Lloyd Pierce potrebbe trovarsi in difficoltà nel sostituire Young. Dalla panchina troverà minuti e spazio anche Tyrone Wallace, guardia ex Los Angeles Clippers.

Il rientro di Jimmy Butler è coinciso con la terza vittoria in quattro partite per i Miami Heat. L’ex Sixers ha chiuso la sua gara con 21 punti e 5 rimbalzi in 31 minuti di gioco (5 su 11 al tiro), per coach Erik Spoelstra ci sono anche 29 punti in uscita dalla panchina, e con 12 su 16 ai tiri libero, del rookie Tyler Herro, e 21 punti con 5 su 9 dalla lunga distanza di un Goran Dragic sempre più a suo agio nel ruolo di sesto uomo, dietro al sorprendente rookie Kendrick Nunn (17 punti).

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi