fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Utah Jazz, rapporto “difficilmente recuperabile” tra Gobert e Mitchell

Utah Jazz, rapporto “difficilmente recuperabile” tra Gobert e Mitchell

di Michele Gibin

Una voce rimbalza da Salt Lake City ed è ripresa dal “team” di The Athletic, Shams Charania, Tony Jones e Sam Amick, e parla di relazione “difficilmente recuperabile” tra Rudy Gobert e Donovan Mitchell, i due giocatori degli Utah Jazz risultati positivi al coronavirus nelle ore seguenti i fatti  dell’11 marzo scorso, quando la notizia della probabile positività di Gobert sancì di fatto la sospensione sine die della stagione 2019\20.

Donovan Mitchell sarebbe apparso “riluttante” ad una riconciliazione con Gobert, il cui atteggiamento superficiale sia con i cronisti che in spogliatoio con gli altri giocatori era stato riportato nelle ore e giorni successivi lo stop dell’11 marzo. Proprio il francese aveva ironizzato con i giornalisti in sala stampa sulla psicosi da epidemia e sulle misure di distanziamento sociale di cautela imposte dalla NBA toccando platealmente tutti i microfoni posti sul podio delle interviste, e fingendo di infettarli,  soli pochi giorni prima del caso.

Non esiste modo di sapere chi dei due giocatori abbia potuto trasmettere il virus all’altro“, così nell’articolo “Mitchell e Gobert erano spesso accanto  sia in aereo che sui pullman: un aspetto che i Jazz hanno sempre cercato di far considerare a Donovan MItchell“.

Gobert si era scusato con compagni e giornalisti, ed aveva annunciato di aver devoluto in beneficenza oltre 500mila dollari in sostegno ai lavoratori delle arene di Utah Jazz e Oklahoma City Thunder, ed al dipartimento di sanità pubblica francese. In collegamento dalla quarantena domiciliare cui era stato sottoposto pochi giorni dopo il contagio, Mitchell aveva “evaso” con poche parole l’argomento Gobert, augurandogli solo una pronta guarigione.

Donovan Mitchell sarà eleggibile a partire entro il prossimo ottobre alla sua rookie scale exception, che col rendimento ad alto livello del prodotto di Louisville nelle sue prime tre stagioni si preannuncerà molto prossima al massimo salariale. Il contratto di Rudy Gobert scadrà invece al termine della stagione 2020\21. Il francese è stato nominato per due volte consecutive miglior difensore dell’anno (2018 e 2019).

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi