fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors Warriors, Steph Curry si rompe la mano sinistra, lungo stop?

Warriors, Steph Curry si rompe la mano sinistra, lungo stop?

di Michele Gibin

Warriors, infortunio per Steph Curry: il giocatore ha riportato la frattura della mano sinistra durante la partita contro i Phoenix Suns, l’infortunio è occorso durante il terzo quarto di gioco della sconfitta degli uomini di Steve Kerr. Curry ha rimediato la frattura del secondo metacarpo della mano sinistra, nelle prossime ore il giocatore verrà sottoposto a risonanza magnetica, c’è la possibilità che si debba procedere con l’intervento chirurgico.

Si profila dunque un lungo stop per Steph Curry: un colpo fatale per i rimaneggiatissimi Golden State Warriors, già alle prese con i problemi fisici di Kevon Looney e Willie Cauley-Stein, e con il lungo stop dell’All-Star Klay Thompson. 121-110 il risultato finale della gara, al momento dell’infortunio per Curry una partita da 9 punti e 6 assist in 21 minuti.

A provocare l’infortunio un contatto con Aron Baynes. Il lungo australiano è ricaduto sulla mano di Curry dopo un tentativo di provocare un fallo di sfondamento. Curry si è rialzato dolorante, ed ha quindi preso immediatamente la via degli spogliatoi.

I Golden State Warriors avevano appena ritrovato gli infortunati Cauley-Stein e Alec Burks, acquisti estivi e veterani importanti a dare un supporto al trio di star della squadra Curry-D’angelo Russell-Draymond Green. Con lo stop del due volte MVP, la stagione degli Warriors rischia seriamente di essere compromessa, a sole quattro partite all’inizio della regular season (1-3 il record di Golden State).

Kerr sull’infortunio di Steph Curry “Ora siamo in una posizione davvero difficile”

Per noi una partenza in salita, non c’è che dire” Così coach Steve Kerr “Stavamo cercando di trovare il nostro ritmo, e questo ci metto ora in una posizione difficile. Dovremo reagire“. Baynes ha voluto sincerarsi dopo la partita delle condizioni di Steph Curry, e nel post gara ha commentato: “Succede, si è visto in campo che (Curry, ndr) si era fatto davvero male… è stato un contatto di gioco, purtroppo può succedere“.

I Golden State Warriors avevano iniziato la partita di mercoledì notte alla Talking Stick Resort Arena con un primo quarto da 43-14 per i Suns di Devin Booker (31 punti e 5 assist a fine gara) e Aron Baynes (34 punti con 13 rimbalzi, 7 assist e 3 stoppate). Per Golden State, 20 punti in 38 minuti per il rookie Eric Paschall, 15 i punti per D’Angelo Russell, con 7 rimbalzi e 6 assist.

Steph Curry aveva saltato lo scorso anno 13 partite a causa di un problema muscolare, e ben 31 nella stagione 2017\18 a causa di un infortunio al ginocchio sinistro. In stagione, Curry stava viaggiando a 23.5 punti e 6.6 assist di media a gara.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi