Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBrooklyn Nets Doping, Wilson Chandler dei Brooklyn Nets sospeso per 25 partite: “Una leggerezza, mi scuso”

Doping, Wilson Chandler dei Brooklyn Nets sospeso per 25 partite: “Una leggerezza, mi scuso”

di Michele Gibin
Wilson Chandler

La NBA ha sospeso Wilson Chandler dei Brooklyn Nets per 25 partite per uso di sostanze illecite utili ad aumentare la performance sportiva.

La lega fornirà in un comunicato tutti i dettagli della vicenda, come riportato da Adrian Wojnarowksi di ESPN. Wilson Chandler ha firmato lo scorso luglio un contratto annuale al minimo salariale garantito per i veterani con i Nets, dopo una stagione spesa tra Philadelphia 76ers e Los Angeles Clippers e caratterizzata da un infortunio muscolare.

La sostanza riscontrata dai controlli è L’ipamorelin, un ormone steroideo che nell’aprile 2018 costò analoga squalifica all’allora giocatore degli Washington Wizards Jodie Meeks. La stagione NBA 2019\20 sarà la dodicesima in carriera per Chandler, che ha vestito in passato le maglie di New York Knicks dal 2007 al 2011, e dei Denver Nuggets (2011 al 2018) prima del passaggio via trade ai Sixers nell’estate 2018.

Nella stagione 2011\12 in occasione del lock-out NBA, Chandler si trasferì in Cina per giocare nella CBA con la maglia degli Zhenjiang Gunagsha Lions, disputando 32 partite e portando la sua squadra i playoffs della massima serie cinese.

Dopo la notizia sono arrivate le spiegazioni del giocatore: “Durante il periodo di riabilitazione dal mio ultimo infortunio mi era stata prescritta una cura che comprendeva piccole dosi della sostanza incriminata, che è stata di recente inserita nella lista di sostanze dopanti dalla NBA. Ne io ne i dottori sapevano che la sostanza fosse proibita, mi assumo la responsabilità e mi scuso con i Nets, con i miei compagni e lo staff per la leggerezza“.

La squalifica di Wilson Chandler terminerà il 15 dicembre 2019.

You may also like

Lascia un commento