fbpx
Home Lega Basket AHappy Casa Brindisi Happy Casa Brindisi-Armani Exchange Milano: preview della sfida

Happy Casa Brindisi-Armani Exchange Milano: preview della sfida

di Pierluigi Ninni

Ancora scontro al vertice per la Happy Casa Brindisi che ospita l’Armani Exchange Milano nella gara che apre la quarta giornata di ritorno della stagione regolare di LBA 2019-20. Al PalaPentassuglia, sfida tra quarte della classifica appaiate a quota 24 punti e reduci entrambe da un impegno infrasettimanale di coppe europee. Brindisi torna da Szombathely (Ungheria) con la certezza dell’eliminazione dalla Basketball Champions League ma con la consapevolezza di poter proseguire il trend positivo di 3 vittorie consecutive in campionato dopo l’importante acuto della scorsa domenica a Brescia, mentre la vittoria in rimonta dell’Armani Exchange Milano contro il Bayern Monaco potrebbe rappresentare la svolta per gli uomini di Ettore Messina, attesi da un Febbraio cruciale su più fronti.

Il match, in programma alle 20:30 di domani sera, sarà diretto dalla terna di fischietti composta da Roberto Begnis, Fabrizio Paglialunga e Giulio Pepponi. Nessun assente per Brindisi che dovrebbe recuperare anche Kelvin Martin, l’AX Echange Milano dovrebbe recuperare Andrea Cinciarini, assente contro i tedeschi in Eurolega. Ancora out Jeff Brooks e Riccardo Moraschini, che per problemi fisici non sarà presente con il gruppo in quello che poteva essere il suo primo ritorno a Brindisi da avversario.

Happy Casa Brindisi-Armani Exchange Milano, qui Happy Casa Brindisi: ripetere l’impresa dell’andata

La Happy Casa Brindisi non vuole fermarsi. La Stella del Sud è in serie positiva contro i meneghini (2-0 negli ultimi 2 precedenti in LBA) e vuole riscrivere, per la seconda volta in questa stagione, gli annali contro l’Olimpia Milano. Dopo la prima vittoria al Forum d’Assago nella storia della società per 89-92 firmata dai 26 punti di Tyler Stone, Brindisi vuole ottenere per la prima volta 3 successi consecutivi contro la squadra più titolata d’Italia in LBA.

Per farlo, bisogna riprendere lo stesso filo interrottosi proprio al Forum circa 3 mesi fa: intensità difensiva e transizione, letali in quella circostanza ad una Milano ancora in fase di rodaggio. Con il roster al completo e un Dominique Sutton in più rispetto all’andata, Frank Vitucci può orchestrare rotazioni equilibrate in grado di mettere in seria difficoltà il frontcourt milanese, in particolare Luis Scola, e il pick-n-roll, uno dei giochi più usati ed efficaci del playbook di Ettore Messina. Molto plausibile che il coach veneziano possa riproporre la stessa impostazione tattica del match di andata: forzare i cambi, lasciare più libertà d’azione a Sergio Rodriguez e cercare di evitare il più possibile mismatch in post.

Nelle vittorie (12), la Happy Casa Brindisi tira con il 41.4% di media da 3 su circa 25 tentativi a gara con 17.2 assist di media a gara. Fun fact: una delle migliori prestazioni offensive dei pugliesi arrivò proprio all’andata con un 44.4% da 3 (12-27) e 22 assist a referto. Spostando il focus sui giocatori, occhi puntati sui soliti Adrian Banks e Tyler Stone che nelle ultime tre gare combinano 44 punti di media, con l’ex canturino reduce dall’MVP dell’ultimo turno di LBA.

Happy Casa Brindisi-Armani Exchange Milano, qui Armani Exchange Milano: la rimonta contro il Bayern può rivitalizzare l’ambiente

Non è sicuramente il periodo più felice della stagione dell’Armani Exchange Milano, soprattutto se guardiamo esclusivamente i dati LBA. La squadra di Ettore Messina è reduce da un record di 2 vittorie e 3 sconfitte nelle ultime 5 gare, che ha rituffato Milano nel mezzo della classifica dopo le 5 vittorie consecutive arrivate nel periodo pre-natilizio.

Sicuramente, gli infortuni e le crescenti difficoltà in Eurolega non hanno aiutato. Eppure, la vittoria al fotofinish contro il Bayern Monaco e l’imminente trasferta di Brindisi possono rappresentare il primo vero spartiacque di questa seconda parte di stagione, soprattutto in vista della Final Eight di Coppa Italia in programma tra meno di due settimane a Pesaro. L’arrivo di Kiefer Sykes permette ad Ettore Messina di disporre di più soluzioni in attacco e, in particolar modo, di avere un secondo creatore offensivo che possa sostituire il Chacho Sergio Rodriguez o guidare una lineup composta da panchinari, alternandosi con Nemanja Nedovic.

Rispetto all’andata, oltre al serbo, sarà utilissimo l’apporto di Arturas Gudaitis, in particolare nella lotta a rimbalzo offensivo. Sarà importante per l’Armani Exchange creare i presupposti per una situazione in post o un mismatch nei pressi del pitturato: una soluzione potrebbe essere schierare sempre in coppia uno tra Kaleb Tarczewski e Luis Scola in coppia con il lituano per garantire rim-protection e diverse soluzioni di pick-n-roll o di mismatch. Inoltre, una buona prestazione a rimbalzo potrebbe permettere di arginare una possibile serata negativa dall’arco, in una LBA in cui Milano è andata oltre il 40% da 3 solo in 5 circostanze (2 volte nelle ultime 15 gare).

A livello statistico, attenzione anche alle perse (12.7 di media in stagione). Nelle ultime 3 gare, in cui Sergio Rodriguez ha giocato solo 21 minuti, i migliori realizzatori di Milano sono stati Kiefer Sykes con 16.3 punti di media e Luis Scola con 17.5 punti di media, con l’argentino che sta tirando con il 71.4% da 3 su 3.5 tentativi a partita.

Happy Casa Brindisi-Armani Exchange Milano: numeri, curiosità e pronostico

Sono 30 le gare già giocate tra le due società, con Milano avanti 24 vittorie a 6. Nelle 14 giocate a Brindisi 5 vittorie dei padroni casa e 9 degli ospiti: Brindisi ha vinto le ultime 2 gare giocate contro Milano, nel girone di andata di questa stagione e alla sedicesima giornata dello scorso campionato.

Nove i precedenti tra Vitucci e Messina, 7 giocati in campionato e 2 in Supercoppa: il coach di Milano è avanti per 6 vittorie a 3. 12 vittorie su 27 gare il bilancio di Vitucci contro Milano. Adrian Banks a 3 assist da quota 300 con la maglia di Brindisi, primo nella storia della società pugliese.

Pronostico: Happy Casa Brindisi 45%, Armani Exchange Milano 55%.

Fonte statistiche e curiosità: Lega Basket A

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi