Home Lega Basket A LBA, il recap dell’undicesima giornata: Milano vince il big match

LBA, il recap dell’undicesima giornata: Milano vince il big match

di Salvatore Caligiuri

Nella giornata di domenica 10 dicembre si è concluso l’undicesimo turno della LBA. Il campionato continua a regalare grandi emozioni come il finale punto a punto della sfida tra l’Olimpia Milano e la Virtus Bologna. I campioni d’Italia in carica sono tornati al successo dopo una serie di sconfitte consecutive e puntano a fare filotto per guadagnarsi l’accesso alle Final 8 di Coppa Italia. Non fa più notizia la vittoria roboante della Germani Brescia, che supera Sassari con uno scarto di 45 punti e si conferma in testa alla classifica.

LBA, il recap dell’undicesimo turno

UMANA REYER VENEZIA 83-59 GIVOVA BASKET SCAFATI (Spissu 19 punti, Tessitori 9 rimbalzi, Robinson 5 assist)

Nel primo anticipo di sabato 9 dicembre la Reyer Venezia batte Scafati nella gara d’esordio di Matteo Boniciolli sulla panchina campana. La gara viene indirizzata nel periodo finale dove Spissu e compagni compiono l’affondo decisivo senza mai voltarsi indietro. Per gli ospiti solo Nunge in doppia cifra mentre per i lagunari da segnalare la solita buona prestazione di Tucker, condita da 11 falli subiti.

BERTRAM DERTHONA TORTONA 97-100 ESTRA PISTOIA (Willis 36 punti, Ogbeide 12 rimbalzi, Moore 7 assist)

Il secondo anticipo dell’undicesima giornata di LBA prosegue con il momento d’oro di Pistoia, che vince fuori casa contro Tortona. La neopromossa viene guidata dalla solita coppia di guardia formata dal duo Moore-Willis (60 punti alla sirena finale in totale). Per i padroni di casa ci pensa Weems a tenere in vita le speranze di vittoria ma anche l’ex Virtus Bologna deve arrendersi difronte al backcourt toscano.

GEVI NAPOLI BASKET 87-89 UNAHOTELS REGGIO EMILIA (Galloway 24 punti, Zubcic 11 rimbalzi, Ennis 7 assist)

Seconda sconfitta consecutiva in campionato per Napoli che viene fermata tra le mura amiche del PalaBarbuto da una Reggio Emilia più attenta in alcune fasi del gioco. Sono 23 le palle perse per la squadra campana, dato che al termine della partita risulta determinante ai fini dell’esito finale. Per gli emiliani Galloway si conferma in stato di grazia mentre per la squadra allenata da Igor Milicic non bastano i 21 punti di Zubcic.

GERMANI BRESCIA 110-65 BANCO DI SARDEGNA SASSARI (Della Valle 19 punti, Bilan 8 rimbalzi, Christon 6 assist)

Brescia in formato schiacciasassi risolve la pratica Sassari e si conferma in vetta alla classifica. La squadra allenata da Alessandro Magro segna anche il record per quanto riguardo lo scarto di vittoria, esprimendo un bel basket che fa sognare i propri tifosi. Della Valle e Burnell sono un rebus irrisolvibile per la difesa degli isolani, che si devono arrendere allo strapotere degli avversari.

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 82-80 VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA (Belinelli 16 punti, Cacok 8 rimbalzi, Shields 6 assist)

L’Olimpia Milano si aggiudica il tanto atteso scontro con la Virtus Bologna e prova a rilanciarsi in classifica. Il capitano Nicolò Melli suona la carica fin dai primi possessi e conduce i suoi ad un successo importante per il morale e in ottica Final 8 di Coppa Italia. Per gli ospiti Belinelli fa il bello e il cattivo tempo anche se esce per 5 falli nel convulso finale, dove entrambe le squadre hanno la possibilità per vincere la partita.

VANOLI BASKET CREMONA 70-76 NUTRIBULLET TREVISO (Olisevicius 25 punti, Terry 8 rimbalzi, Pecchia 5 assist)

Anche Treviso prova a rilanciarsi in classifica grazie alla vittoria sul difficile campo di Cremona. Per i veneti si tratta del secondo successo consecutivo, dopo quello ottenuto in casa contro Brindisi. La squadra allenata da Frank Vitucci può contare su una grande prestazione di Olisevicius il cui acquisto sembra aver ridato nuova linfa all’attacco. I padroni di casa giocano a sprazzi e non riesce a piazzare le giocate decisive, guidati dai 20 punti di Davide Denegri.

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO 74-87 DOLOMITI ENERGIA TRENTINO (Bamforth 19 punti, Totè 10 rimbalzi, Hubb 4 assist)

L’altra grande sorpresa del girone d’andata è sicuramente la Dolomiti Energia Trentino che continua ad inanellare vittorie, portandosi al terzo posto in classifica. Hubb si conferma l’uomo decisivo per i suoi, ben coadiuvato da Baldwin e Biligha. Per Pesaro Totè non entra quasi mai in partita, sebbene lavori bene a rimbalzo e Bamforth non può caricarsi tutto l’attacco sulle spalle.

HAPPY CASA BRINDISI 86-81 OPENJOBMETIS VARESE (Hanlan 23 punti, Sneed 7 rimbalzi, Senglin 5 assist)

L’undicesima giornata di LBA si conclude con Brindisi che porta a casa lo scontro salvezza con Varese e cancella la brutta prova offerta sul parquet di Treviso. I pugliesi la spuntano grazie ad un bel quarto quarto, guidati da un Laszewski da 22 punti. Per i lombardi non basta il solito Hanlan da 23 punti e 4 assist. Incide poco anche il nuovo acquisto James Young, con soli 6 punti in 18 minuti.

You may also like

Lascia un commento