Home Lega Basket A Milano espugna anche Pesaro e vola in classifica

Milano espugna anche Pesaro e vola in classifica

di Fabio Silietti

La 23° giornata della LegaBasket si è chiusa oggi, 23 marzo, con il match delle ore 20.00 tra la Consultinvest Pesaro e l’EA7 Emporio Armani Milano. Una partita che evoca i fasti del passato, quando le due squadre si facevano valere in Italia, ma i tempi sono cambiati ed ora solo Milano sembra poter farla da padrone, mentre Pesaro naviga nelle zone calde della classifica. La squadra pesarese ospita la prima in classifica dopo aver vinto a Capo d’Orlando e cerca di fare l’impresa per schiodarsi dalla penultima posizione.  Milano, invece, dopo aver vinto il derby lombardo con Varese vuole consolidare la prima posizione e la sua supremazia in questo campionato. Ma vediamo ora più nel dettaglio come è andata questa partita.

PESARO  61 MILANO 84

Nei primi minuti la squadra milanese parte subito forte e dopo 3 minuti siamo sullo 0-5 con la tripla di Hackett e i due punti di Melli, Pesaro risponde solo con i due punti di Judge. L’attacco di Milano non si ferma e Pesaro prova a rispondere come può, il tiro da tre di Melli quando mancano tre minuti alla fine del quarto fissa il risultato sul 13-5 per Milano. Alla fine del periodo Milano vince di +13 e Pesaro sembra stordita, risultato 8-21, dopo il tiro da due di Hackett sulla sirena. Il secondo quarto si apre con  i due punti di Basile che accorcia il distacco di Pesaro a -11. Milano però quando riparte fa male e i pesaresi non riescono a fermare i suoi attacchi. Elegar e Ragland mettono a segno i punti che portano Milano sul 32-15 quando il cronometro segna 5 minuti di gioco. Pesaroprova a rientrare ma Milano ha la gara completamente in mano e non rischia mai, il primo tempo si chiude sul 29-42 e il vantaggio è lo stesso del primo periodo. A metà gara i migliori sono Elegar, Ragland e Melli, mentre per Pesaro provano Ross e Wright a tenere in piedi la gara. Milano gestisce la gara senza troppi problemi anche all’inizio del secondo tempo, senza giocare al massimo delle sue potenzialità e con il minimo indispensabile aumenta ancora il suo vantaggio. A quattro minuti dall’inizio del quarto la schiacciata di Brooks su assist di Hackett porta la gara sul 33-49 e Milano è in vantaggio di 16. Pesaro gioca la sua onesta partita ma non basta per cambiare le sorti della partita, i milanesi sono troppo superiori. A fine periodo siamo sul 46-60. Il quarto finale si apre come i precedenti ed Elegar con una schiacciata porta Milano a +16 dopo tre minuti. Pesaro perde completamente la testa e Milano ne approfitta per aumentare ancora di più il punteggio. A quattro minuti dal termine il tabellino recita +21 per Milano e a nulla servono i due punti di Lorant per Pesaro. La partita scorre verso la fine senza che Pesaro opponga più resistenza, Milano gioca sul velluto e a fine gara il punteggio è 61-84, Pesaro perde di 23 punti e Milano continua a dominare il campionato. I migliori per i pesaresi sono Ross con 13 punti e Wright con 12. Migliore in campo Elegar di Milano con 20 punti e 10 rimbalzi. Ottima prova anche per Ragland che chiude con 15 punti. Come volevasi dimostrare Milano vince ancora, rispettando il pronostico, troppo grande il divario tra la prima e la penultima in classifica. Pesaro non mette mai in seria difficoltà la capolista. L’Armani aspetta Sassari con un vantaggio di +6 in classifica, mentre Pesaro dovrà giocarsi la salvezza in altre partite.

Per Serie A Basket Passion,

Fabio Siletti

@Fabio Silietti

 

You may also like

Lascia un commento