fbpx
Home Lega Basket A Supercoppa 2020, day 10: la Virtus piega Cremona

Supercoppa 2020, day 10: la Virtus piega Cremona

di Marco Fasano

La Supercoppa 2020 non si ferma e dopo aver vissuto ieri il day 9, continua spedita con il day 10, che ha visto in programma un solo match, quello tra la Virtus Bologna e la Vanoli Cremona. Stiamo parlando di due delle quattro squadre partecipanti al gruppo B, precisamente della prima contro l’ultima del proprio girone. Andiamo a vedere come è andata la partita.

Supercoppa 2020, il recap del day 10

  • Ore 20.30: Virtus Bologna-Vanoli Cremona.

Torna al successo la Virtus Bologna dopo la bruciante sconfitta subita nel derby e, con la schiacciante vittoria per 79-56 contro la Vanoli Cremona, è oramai prossima a strappare il biglietto per le final four di Supercoppa, che si terranno proprio nel capoluogo emiliano.

Quella scesa in campo è una Virtus estremamente fisica, che con la fisicità dei suoi lunghi ha letteralmente dominato il pitturato, con una grande prestazione a rimbalzo ed un gioco fluido.

Semplicemente magistrale la serata di Milos Teodosic, uno dei pochi veri fuoriclasse che possiamo ammirare nel nostro paese: il serbo chiude la sua partita con solo 6 punti, ma sfornando la bellezza di 13 assist, di cui ben 10 nei primi due periodi. Arrivano segnali incoraggianti dagli ultimi  arrivi in casa Virtus: un ispiratissimo Amedeo Tessitori realizza 20 punti con 6 rimbalzi, di sostanza le prove di Amar Alibegovic (9) e Josh Adams (10).

Se proprio dobbiamo trovare una nota negativa, le 17 palle perse sono veramente troppe. Proprio questa statistica ha impedito alla squadra bolognese di mettere il ghiaccio sulla partita nel primo tempo.

Se coach Sasha Djordjevic può ritenersi complessivamente soddisfatto, lo stesso non si può dire di coach Paolo Galbiati: i soli 56 punti segnati sono un bottino decisamente esiguo. Molto rivedibili le percentuali al tiro da 2 (38%) e dalla lunetta (55%), figlie di un gioco macchinoso che le V Nere hanno saputo leggere e limitare.

Decisamente opache le performance degli italiani, con Giuseppe Poeta e David Cournooh che hanno raccolto i punti a referto in pieno garbage time, senza essere incisivi quando la partita si poteva ancora definire tale.

Appena sufficienti le prove di Jarvis Williams e il finlandese Topias Palmi, che hanno chiuso rispettivamente con 11 e 10 punti.

I giochi nel girone B sembrano essere ormai fatti, con la Virtus che potrà ufficializzare il suo passaggio del turno il 13 settembre contro la UnaHotels Reggio Emilia. Quasi in contemporanea l’ultimo impegno della Vanoli, che affronterà la Fortitudo Bologna tra le mura amiche.

Parziali singoli quarti: 19-15, 25-15, 13-13, 22-13.

Parziali progressivi: 19-15, 44-30, 57-43, 79-56.

Virtus Segafredo Bologna: A. Tessitori 20, A. Abass 2, A. Pajola 2, A.Alibegovic 9, S. Markovic 5, G. Ricci 2, J. Adams 10, V. Hunter 13, K. Weems 8, M. Teodosic 6, J. Gamble. Coach: Sasha Djordjevic.

Vanoli Cremona: D.Hommes 9, F.Mian, l.Trunic n.e, T.Palmi 10, J.Williams 11, A.Donda, M.Lee 5, A.Feraboli n.e, G.Poeta 8, F.Gallo n.e, T.Williams 7. Coach: Paolo Galbiati.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi