fbpx
Home Lega Basket ABasket mercato A Salvatore Parrillo-Germani Brescia: c’è l’accordo

Salvatore Parrillo-Germani Brescia: c’è l’accordo

di Francesco

Parrillo-Germani Brescia, affare fatto. La Germani Brescia piazza quindi un colpo per quanto riguarda il reparto italiani: ha infatti firmato Salvatore Parrillo. Si tratta di un playmaker classe 1992, che ha trascorso l’ultima stagione in serie A2 a Orzinuovi, ma vanta anche delle esperienze in Serie A a Reggio Emilia e Cantù. Vanta delle esperienze anche nelle nazionali giovanili under 18 e under 20.

Può giocare anche come guardia ed è un ottimo difensore, con un tiro da tre affidabile, che a Brescia sarà utile per allungare le rotazioni in vista dell’Eurocup. Sarà interessante notare come si inserirà in un reparto di piccoli che vanta giocatore importanti come Kenny Chery, Tyler KalinoskiTyler Kalinoski, Luca Vitali e il giovane Giordano Bortolani. Probabilmente sarà il terzo playmaker, ma un’altra soluzione praticabile sarebbe quella di farlo giocare come guardia dalla panchina per far rifiatare Kalinoski al fianco di Bortolani.

Parrillo-Germani Brescia: le dichiarazioni di Matteo Bonetti e Vincenzo Esposito

“Parrillo è un giocatore funzionale al nostro progetto – afferma il patron Matteo Bonetti -. Dotato di grande energia e carica, ha ottime referenze sia come giocatore che come persona e viene a integrarsi perfettamente nel nostro scacchiere. Di lui ho ricordi positivi quando giocava in Serie A2 a Ferentino e negli anni che ha trascorso a Cantù, di cui è stato anche capitano, a testimonianza del suo carisma e della sua importanza all’interno dello spogliatoio. Con il suo arrivo, siamo convinti di aver fatto un’ottima operazione”.

“Salvatore Parrillo è un giocatore che conosco bene, perché fa fatto parte del Settore Giovanile della Juve Caserta – spiega coach Vincenzo Esposito -. Si tratta di un play-guardia che ha fatto esperienze in varie categorie del campionato italiano, lasciando sempre un ottimo ricordo come persona e come serio professionista. È un difensore solido, capace di marcare i playmaker e le guardie avversarie, è dotato di un buon tiro dalla lunga distanza e di una buona intelligenza cestistica. Ci sarà utile per allungare le rotazioni in vista della doppia competizione e per alzare la qualità dei nostri allenamenti”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi