Home Lega Basket ABasket mercato A Mercato LBA, Varese: separazione con James Young

Mercato LBA, Varese: separazione con James Young

di Stefano Sanaldi

Il mercato in casa Varese è in continua evoluzione. La società lombarda, infatti, ha esercitato la clausola di uscita dal contratto di James Young. L’ala americana, arrivata a tempo per sostituire l’infortunato Sean McDermott, ha dato il suo contributo in un paio di partita, tra cui quella di Pesaro in cui segnò 11 punti, prima di perdere progressivamente minuti, tanto da finire alle spalle di Woldetensae.

Varese saluta James Young: le prossime mosse sul mercato

L’approdo di James Young a Varese, come ampiamente prevedibile, era avvenuto in una circostanza di piena emergenza per i colori biancorossi, tanto che la dirigenza approfittò del taglio da parte di Treviso per portarlo a Varese. Una mossa dettata dall’urgenza sì, ma anche per questioni economiche e di visto.

Avendo già giocato per Treviso, il suo ingaggio non è andato a intaccare il numero di visti annuali di Varese, in più è stato una soluzione a basso costo e pronta alluso, poiché ricopre lo stesso ruolo di McDermott. Con la maglia di Varese, Young ha prodotto 4.1 punti di media tirando con uno scarso 26,7% dall’arco dei 3 punti e con una condizione atletica apparsa lontana da quello che ci si attenderebbe da un giocatore di questo livello. Da qui la decisione di esercitare il diritto di uscita dal contratto.

Al suo posto a Varese sono alla ricerca di un 4 fisico che possa dare struttura e aiuto sotto canestro a Spencer e Ulaneo, oltre a essere un cambio credibile per Gabe Brown. Un profilo sicuramente non semplice da trovare sul mercato, considerato che, oltre alle qualità tecniche, dovrà rientrare nei parametri economici della società.

Una spada di Damocle per la dirigenza varesina che, ricordiamo, ha un solo visto da utilizzare per tesserare un giocatore straniero. Prendere il giocatore giusto, potrebbe dare la definitiva svolta alla stagione in ottica campionato, dove l’obiettivo dichiarato resta la salvezza ma anche i playoff, a soli 4 punti, possono diventare obiettivo, e in chiave europea, con la speranza che il KO di Leiden non si riveli fatale per le chance di qualificazione.

Probabile che la dirigenza si prenda del tempo per cercare la soluzione migliore e valutare l’innesto nel periodo di pausa tra Coppa Italia e Nazionale, salvo occasioni irrinunciabili proposte dal mercato.

You may also like

Lascia un commento