Home Lega Basket A Olimpia Milano, Stavropoulos: “Vogliamo arbitri all’altezza”

Olimpia Milano, Stavropoulos: “Vogliamo arbitri all’altezza”

di Stefano Sanaldi
Olimpia Milano mercato, parla Stavropoulos

L’atmosfera in vista del debutto casalingo di Olimpia Milano nelle LBA Finals si fa incandescente, soprattutto con le parole che il General manager biancorosso Christos Stavropoulos ha rilasciato a Repubblica-Milano. Parole importanti in vista di una sfida da turning point: chi vincerà gara-3 questa sera al Forum, si prenderà non solo il vantaggio nella serie, ma il primo match poin per prendersi il titolo.

Olimpia Milano, Stavropoulos infiamma la vigilia di gara-3

Questa volta è Olimpia Milano ad alzare la voce sulle questioni arbitrali, e lo fa con Christos Stavropoulos. Il tema arbitrale, purtroppo, sta diventando sempre più preponderante nelle serie di finale, soprattutto se a contendersi il tricolore sono Olimpia e Virtus.

Già nelle passate edizioni alcuni dei protagonisti avevano cercato di alzare la soglia di attenzione dei fischietti, ritenendo alcune decisioni pregiudizievoli e decisive per il risultato espresso poi dal campo. Dopo gli episodi di gara-1 e gara-2, è l’Olimpia Milano la prima a farsi sentire, provando così a mettere un focus maggiore sulla terna che dirigerà la partita di questa sera.

Stavropoulos, nella sua dichiarazione, parte dagli episodi avvenuti nel primo atto della serie Scudetto: “Siamo preoccupati per quanto successo nelle prime due partite a Bologna, ci sono stati diversi episodi che ci hanno lasciato perplessi. Il fallo non fischiato su Napier nell’ultima azione di Gara 1 che ci ha mandato al supplementare, ha rischiato seriamente di farci perdere quella partita”.

Secondo il GM biancorosso, non sarebbe solo il fatto di gara-1 l’unico episodio che ha portato l’Olimpia a fare queste esternazioni. Sotto accusa ci sarebbe il metro arbitrale usato nelle due gare bolognesi che non ha convinto la dirigenza milanese: “Diverse decisioni hanno condizionato l’andamento, e parlo di situazioni identiche giudicate con due metri diversi nelle due metà campo. Quello che chiediamo è che ci siano arbitri all’altezza di una finale scudetto. E finora non ci sono stati” .

You may also like

Lascia un commento