Ultime notizie
Eurolega preview: EA7 Olimpia Milano - Brose Bamberg
82209
post-template-default,single,single-post,postid-82209,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive,elementor-default

Eurolega preview: EA7 Olimpia Milano – Brose Bamberg

Eurolega preview: EA7 Olimpia Milano – Brose Bamberg

Penultimo turno casalingo di Eurolega per l’Olimpia Milano, che affronterà in casa il Bamberg di Trinchieri ma soprattutto di una vecchia conoscenza: Nicolò Melli.

Leitmotiv delle ultime giornate, tanto per una quanto per l’altra squadra, è il giocare solo per il blasone personale, visti gli scarsi risultati di entrambe le formazioni.

Partita in diretta alle 20:45 su Fox Sports.

THE ITALIAN JOB

The return as a king

A parte essere il titolo di un fortunato film del 2003, descrive anche molto bene l’attuale realtà del team tedesco.

Melli e Trinchieri a parte, anche il direttore sportivo Daniele Baiesi ed il preparatore atletico Sandro Bencardino sono nati nel “Belpaese”.

Nick, sicuramente possiamo definirlo al vertice della piramide, anche per lo straordinario lavo fatto in questa stagione: 11.7 ppg tirando col 50.9% e 7.6 rpg.

La “crew” ha prodotto la vittoria di: un campionato tedesco 2015-2016, 1 supercoppa tedesca e 1 coppa di Germania.

Il Bamberg è comunque una squadra temibile, visto che nelle ultime 6 edizioni ha vinto 4 volte il titolo nazionale.

All’ andata però a spuntarla furono i milanesi con una sofferta vittoria, dopo un tempo supplementare, per 106-102 con 27 punti di Darius Miller e la sua prestazione da 6/11 da dietro l’arco.

E’ stata anche la prima volta che i tedeschi hanno superato quota 100 punti in Eurolega.

Altro ex della serata è Leon Radosevic, che ha giocato nella stagione 2011-2012 tracce fila dei meneghini.

Parlando della partita di stasera il Bamberg parte coi favori del pronostico, non solo per le numerose assenze dell’ Olimpia ma sopratutto per le sostanziali differenze di gioco.

I punti di forza ad inizio anno di Milano, come il cambio sistematico tra lunghi, potrebbero risultare invece fatali considerando la versatilità degli uomini di Trinchieri.

QUASI AL TRAGUARDO

Sta per finire l’agonia dell’Olimpia Milano, praticamente tagliata fuori dai playoff da Gennaio, che termina così una stagione europea alquanto travagliata.

Dopo la striscia negativa le speranze degli uomini di Repesa erano già basse e le successive prestazioni alterne non hanno fatto altro che aumentare il gap.

In compenso, questo generale squilibrio ha permesso di far vedere il vero valore di Pascolo, magnifico nelle ultime gare e Carrier high di 15 punti in Eurolega contro Olympiakos e Darussafaka, oltre che esperienza per un ritrovato Abass e Fontecchio.

Per quando banale possa sembrare, il non finire sul fondo può essere davvero importante per costruire al meglio la prossima stagione e non solo in orbita mercato.

Stasera saranno ancora assenti i lungodegenti Dragic, Fontecchio e Simon con Sanders, che dopo i 13 minuti giocati contro il Panathinaikos, che vedremo quanto spazio avrà.

Coach Repesa ha parlato dopo la gara di Atene: “Purtroppo abbiamo una situazione molto difficile a causa degli infortuni. Non avevamo panchina o rotazione. Vorremmo finire bene la stagione ma onestamente non è facile. Giocare in emergenza contro questa squadra dovevamo controllare il ritmo e limitare le palle perse. Non abbiamo fatto tutto bene ma nessuno si è fatto male e siamo stati in grado di competere”- mentre a riguardo di stasera- “ Vogliamo finire la stagione al meglio ma sappiamo sarà molto difficile visti gli infortuni che ci stanno falcidiando. Le rotazioni saranno corte, dovremo quindi seguire il piano gara cercando di limitare il numero di contropiedi.”

Argomento infortuni sempre molto caldo, a cui fa eco anche Mantas Kalnietis: “Sono contento di esser riuscito a rientrare un po’ prima per aiutare il team in un momento critico. Davanti al nostro pubblico, nonostante le difficoltà vogliamo regalare loro una vittoria.”

Niccolò Arenella
niccolo.arenella@gmail.com

Folgorato dalla Linsanity come San Paolo sulla via di Damasco, vaga per il mondo coltivando il culto dei Knicks.Feticista Euroleague.Genuine since 1989, 100% Palm oil free.

No Comments

Post A Comment