fbpx
Home Lega Basket AFortitudo Bologna Reyer Venezia-Fortitudo Bologna: preview del match

Reyer Venezia-Fortitudo Bologna: preview del match

di Gabriele Ramponi

Seconda giornata del girone di ritorno che vedrà affrontarsi Reyer Venezia-Fortitudo Bologna. Le due formazioni arriveranno con uno spirito totalmente diverso tra di loro: infatti la squadra di casa è forte della vittoria contro l’Allianz Trieste, mentre la compagine bolognese arriva da una brutta sconfitta contro il fanalino di coda Carpegna Prosciutto Pesaro.

Reyer Venezia-Fortitudo Bologna: qui Venezia

Dopo un inizio di campionato un po’ difficoltoso, gli oro-granata stanno pian piano ricostruendo la macchina perfetta che li ha portati a vincere 2 scudetti negli ultimi 3 anni.

Considerando l’intelligenza tecnica e tattica della cabina di regia con Ariel Filloy e Andrea De Nicolao come playmaker, ma anche la capacità di Stefano Tonut e Julian Stone di spostarsi in punta per portare il pallone, la Reyer presenta un reparto di portatori di palla di tutto rispetto.

Grande abbondanza anche nel reparto esterni, con giocatori dotati di grande talento e senso del canestro come Austin Daye e Micheal Bramos, capaci di mettere canestri decisivi quando conta, e degni sostituti come Jeremy Chappel e il giovanissimo under 15 Davide Casarin. Si arriva al reparto delle ali grandi con Ike Udanoh, protagonista a Cantù la scorsa stagione e Valentino Mazzola.

Infine Mitchell Watt sotto canestro potrà mettere in grande difficoltà un Henry Sims in forma smagliante dopo la seconda “doppia doppia” di fila. Da segnalare l’assenza di Gasper Vidmar in seguito alla rissa, con DeQuan Jones, di domenica scorsa a Trieste.

Qui Pompea Fortitudo Bologna

Il primo errore che la squadra ha commesso contro la Carpegna Pesaro è stato quello di aver sbagliato l’approccio alla partita, scendendo in campo convinti di avere un impegno agevole. Sicuramente questa volta non potrà capitare, visto che Venezia sulla carta è più forte della formazione bianco-blu.

Sta premiando la scelta di aver tenuto Henry Sims e di averlo lasciato recuperare dall’infortunio di inizio stagione: il centro bolognese sta collezionando prestazioni a dir poco eccezionali, mettendo insieme punti e rimbalzi. Non si può rimproverare nulla nemmeno a Pietro Aradori, che dall’inizio dell’anno sta trainando i suoi compagni e anche nelle sconfitte offre sempre il proprio contributo.

Il principale problema arriva dal resto della squadra che non fornisce il contributo che dovrebbe dare: Matteo Fantinelli e Rok Stipcevic non sono due realizzatori e portano pochi punti alla causa, Daniele Cinciarini gioca sprazzi di partita senza causare danni e qualche volta riesce a sfruttare la sua esperienza, capitan Stefano Mancinelli sta pagando un po’ l’età e la categoria restando sul parquet pochi minuti, Marteen Leunen e Ed Daniel stanno dando segnali di ripresa e nel loro compito aiutano un po’ la squadra.

Infine Kassius Robertson dopo un inizio di campionato abbastanza promettente, in queste ultime partite sta sparando un po’ a salve, senza essere decisivo e perdendo diversi palloni. Da segnalare l’assenza di Ed Daniel sul parquet a causa di una febbre alta che lo ha colpito in settimana, e di Rok Stipcevic, a causa di un problema alle fibre muscolari non ancora del tutto risolto.

Reyer Venezia-Fortitudo Bologna: il pronostico del match

La partita si preannuncia a favore della squadra di casa, considerando la lunghezza del roster, il gioco ritrovato e la spinta di un pubblico caldo come quello del Taliercio. Tuttavia non bisogna escludere un possibile colpo della Fortitudo Bologna, che ci ha abituato a vincere con le grandi, come Milano e Venezia all’andata e a soffrire di più con quelle del suo livello.

Per le altre preview della diciannovesima giornata di Lega Basket Serie A clicca qui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi