Home Lega Basket ADolomiti Energia Trento Seconda sconfitta al fotofinish per Varese, vince Trento

Seconda sconfitta al fotofinish per Varese, vince Trento

di Federico Circhirillo

OPENJOBMETIS VARESE 84 – 85 AQUILA TRENTO – La prima partita domenicale del quarto turno di Lega Basket Serie A si giocherà all’Itelyum Arena di Varese. La palla a due tra i padroni di casa dell’Openjobmetis e l’Aquila Trento è alle ore 16.30; le due squadre arrivano all’incontro con due sconfitte sul groppone arrivate nell’ultimo turno di campionato. Per gli uomini di coach Bialaszewski in settimana c’è stato l’esordio europeo con successo nella Europe Cup contro Keravnos. Mentre per quanto riguarda il campionato è arrivata la seconda sconfitta consecutiva, questa volta contro Tortona a causa della tripla finale di Kyle Weems.
Gli ospiti di Paolo Galbiati continuano invece il periodo difficile in Eurocup dove sono arrivati alla terza sconfitta consecutiva in altrettante gare. Forray e compagni ospitavano Gran Canaria e fino ad inizio quarto quarto erano aggrappati alla sfida e anche avanti nel punteggio. In campionato invece sono incappati nella prima gara senza i due punti contro la più quotata Virtus Bologna. Quella di quest’oggi, domenica 22 ottobre, è la diciottesima sfida tra l’Openjobmetis Varese e l’Aquila Trento che vede quest’ultimi in vantaggio per 9 a 8, ma con i padroni di casa che delle otto sfide vinte ne hanno vinte ben 6 in casa. 

Varese-Trento, l’analisi del match

Partenza con il piede schiacciato sull’acceleratore per entrambe le squadre con un elevato numeri di tiri presi in transizione per i primi 8 minuti. Poi esce l’Openjobmetis che puntando molto sul tiro da tre punti, 6 canestri, riesce ad allungare nel punteggio e chiudere la prima frazione sul 28 a 17. Secondo periodo che è completamente l’opposto del primo perché Trento torna ad accelerare e recupera punti anche grazie alla minor precisione dei padroni di casa. McDermott e compagni stanno tirando con il 36.3% (8 su 22) da tre punti contro il solo 25% (3 su 12) di Alviti e compagni che hanno percentuali leggermente peggiori anche da due punti, 57% contro il 54%. Trento fa girare di più la palla in questo primo tempo, 14 assist contro gli 11 di Varese.
La seconda parte di gara riprende con i padroni di casa che continuano ad affidarsi più al tiro dalla lunga distanza che a quello da due punti: sono i 11 i tiri realizzati da tre in 30 tiri con 12 da due su 22 tentativi. Trento, invece, fa l’esatto opposto con ben 19 canestri da dentro l’area da tre punti e solo 7 da tre punti. Si chiude così il terzo quarto con Varese ancora in vantaggio di un punto sul 67 a 66.
L’ultimo quarto è stata la fotografia dell’intera partita con Varese che ha cercato di scappare e Trento che ha fatto di tutto per essere a contatto fino all’ultimo. Così è stato con l’incontro deciso da un canestro di Hubb segnato e il seguente errore di McDermott nell’ultima azione. Gli ospiti sono riusciti a confermare il dato degli assist riuscendo a totalizzarne ben 25 contro i 17 dei padroni di casa, che perdono solo 10 palloni contro i 15 trentini.
Nonostante i varesini abbiano preso ben 40 tiri da tre punti segnandone 13, sono andati in lunetta ben 18 volte realizzandone 15 (83%). Trento invece ne ha avuti a disposizione 11 con solo 7 che hanno trovato il fondo della retina (64%). La lotta a rimbalzo invece premia la squadra vincitrice dell’incontro: sono 46 (31 difensivi e 15 offensivi) per gli uomini in nero contro i 36 (26 difensivi più 10 offensivi) dei giocatori in canotta biancorossa.

I tabellini della partita

Parziali singoli quarti: 28-17, 16-25, 23-24, 17-19

Parziali progressivi: 28-17, 44-42, 67-66, 84-85

Openjobmetis Varese: Hanlan 13, Moretti 15, Brown 15, Cauley-Stein 9, McDermott 21, Shahid, Woldetensae 11, Assui, Virginio, Librizzi. Coach: Tom Bialaszewski

Aquila Trento: Grazulis 13, Alviti 18, Biligha 14, Hubb 14, Ellis 8, Cooke 6, Forray 6, Stephens, Udom 6, Conti, Ladurner, Niang. Coach: Paolo Galbiati

You may also like

Lascia un commento