fbpx
Home Lega Basket A Virtus-Cremona: i punti caldi in casa Roma

Virtus-Cremona: i punti caldi in casa Roma

di Francesco Negro

La sfida tra Virtus Roma e Vanoli Basket Cremona ha portato la prima vittoria stagionale per la squadra della capitale. I giallorossi hanno potuto celebrare al meglio la 100ª presenza di coach Bucchi sulla panchina giallorossa in serie A, abbandonando l’ultima posizione della classifica. La Virtus scesa in campo nel lunch match non è ancora al top della condizione, ma è apparsa più solida e convinta dei propri mezzi rispetto alle prime due uscite stagionali.

Virtus Roma-Cremona: i cinque punti di volta per Roma

La Virtus Roma ha potuto contare per la prima volta sulla coppia di esterni Dyson-Kyzlink. Il capitano aveva saltato la prima gara di campionato per un problemino fisico mentre il giocatore ceco non aveva fatto ingresso in campo nella seconda giornata. Bucchi dunque ha affidato la gestione e il ritmo del suo gioco ai due esperti giocatori. Dyson ha dimostrato di essere ancora il giocatore visto nelle passate stagioni dopo un inizio di stagione sotto tono. L’ex giocatore di Sassari in 30 minuti di gioco ha messo a referto 25 punti, segnando canestri pesanti che hanno deciso le sorti del match. Il capitano della Virtus Roma ha infatti messo a segno nell’ultimo minuto di gioco la tripla che ha allungato le distanze e ha costretto la Vanoli Basket Cremona, dopo il canestro da tre punti di Diener, a commettere fallo su William Buford.

È risultato determinante per l’economia del match il lavoro nel pitturato di Davon Jefferson, che non ha dato molti punti di riferimento alla difesa della squadra allenata da coach Sacchetti. Il coach della nazionale ha provato a cambiare molti dei suoi lunghi per provare a contenere Jefferson che è apparso in ottima condizione sia in fase offensiva che in fase difensiva. Il suo match è terminato con 17 punti con il 100% da due e il 75% ai liberi, prestazione condita da 8 rimbalzi. Coach Piero Bucchi ha potuto contare anche su un ottimo Buford, che si sta dimostrando un ottimo leader dal punto di vista realizzativo. L’esterno della Virtus Roma ha punito la difesa della Vanoli Basket Cremona che per tratti della gara ha focalizzato la sua attenzione sul duo Dyson-Jefferson. Lo staff tecnico della Virtus, che sembrerebbe sul mercato alla ricerca di un’ala grande, ha concesso pochi minuti a Michael Moore. Tuttavia Moore in 8 minuti di gioco ha messo a segno altrettanti punti, con l’intenzione di dimostrare a coach Bucchi le sue potenzialità. Fattore chiave del match è stato proprio il lavoro del coach, che con la sua esperienza ha messo in difficoltà la Vanoli Basket Cremona, ribaltando così il pronostico del match.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi