fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative I Kings offrono il massimo salariale a Bogdanovic, che prende tempo: “Niente fretta”

I Kings offrono il massimo salariale a Bogdanovic, che prende tempo: “Niente fretta”

di Lorenzo Brancati

Situazione non semplice quella dei Sacramento Kings, che, stando a quanto riportato dal “The Sacramento Bee”, sarebbero pronti ad offrire un rinnovo al massimo salariale a Bogdan Bogdanovic. Il serbo sarebbe infatti eleggibile, fino al prossimo 30 giugno, per un contratto della durata di quattro anni, valevole per 51.4 milioni di dollari totali.

Negli ultimi giorni, nonostante lo spazio salariale residuo reciti un mesto negativo di 6 milioni, la franchigia sarebbe in trattativa anche per il rinnovo di Buddy Hield. Nessuna delle due situazioni, tuttavia, sembrerebbe vicina ad una conclusione soddisfacente per entrambe le parti. Bogdanovic ha infatti commentato così l’offerta ricevuta:

Vorrei restare. Tutti sanno quanto ami Sacramento. Tutti siamo felici di essere qui. Siamo un grande gruppo. Sono felice e lo sono sempre stato in questi anni, ma non voglio assolutamente avere fretta.

Il serbo è alla soglia della sua terza stagione in California, alla fine della quale diventerebbe un free-agent con restrizioni, in caso di mancato rinnovo. Con la prossima finestra di free-agency che si preannuncia scarna di talento, il nome di Bogdanovic potrebbe spiccare sul resto dei colleghi che saranno senza contratto.

Riguardo la possibilità di aspettare luglio prossimo per puntare ad un accordo più remunerativo, ha commentato: “Non so davvero. Voglio solo vedere come andrà la squadra. Vorrei essere sempre parte di una franchigia, ma non si tratta solo di quello” ha continuato “Il mio agente ha il suo da farsi. Chi mi conosce sa che per me i soldi non sono una priorità assoluta. Sono importanti, ma non la prima cosa a cui penso.”

Con il monte salari attualmente intasato, anche dalle recenti acquisizioni di Cory Joseph e Dewayne Dedmon, i Kings devono muoversi con cautela. Lo spazio con cui lavorare è poco o nullo, e se alla fine di questa annata scadranno i contratti di Hield e Bodganovic,  De’Aaron Fox e Marvin Bagley III saranno eleggibili per il rinnovo rispettivamente nel 2020 e nel 2021.

Situazione davvero non facile per il General Manager Vlade Divac dunque, che nei prossimi due anni potrebbe trovarsi a dover compiere scelte complicate, senza dubbio decisive per il futuro dell’organizzazione.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi