Luke Walton, le opzioni per il futuro in caso di addio ai Lakers

Luke Walton

La fallimentare stagione dei Los Angeles Lakers, sancita anche dall’ultima sconfitta contro i New York Knicks, comporterà inevitabilmente numerosi stravolgimenti in vista del 2019/2020. Uno dei principali artefici della mancata qualificazione ai playoff, l’head coach Luke Walton, è di certo tra i maggiori indiziati a lasciare i gialloviola in estate. Per il suo futuro al momento vi sono due possibilità: UCLA o Phoenix Suns.

Luke Walton, le opzioni per il futuro: UCLA

La prima opzione a disposizione dell’ex Golden State Warriors gli permetterebbe di non fare le valigie, rimanendo ancora ad LA, in ambito però diverso da quello con cui ha a che fare attualmente, ovvero presso il prestigioso college di UCLA.

Il 31 dicembre scorso i Bruins hanno sollevato dall’incarico di allenatore capo Steve Alford, affidando il posto a Murry Bartow, che però non sembrerebbe intenzionato a prolungare il proprio contratto. In caso di addio grandi chance quindi per Walton, a favore del quale vi è anche un particolare legame familiare. Il padre Bill Walton infatti ha avuto un glorioso trascorso da giocatore con la maglia di UCLA, e non dovrebbe quindi essere un problema per la società affidare un ruolo di primaria importanza a suo figlio.

Luke Walton, le opzioni per il futuro: Phoenix Suns

Per Walton però, non è da escludere neanche una possibile permanenza in NBA. A fine stagione potrebbe essere messo in discussione l’operato del debuttante coach dei Phoenix Suns, Igor Kokoskov.

Se la franchigia dell’Arizona optasse per il licenziamento nei confronti dell’ex allenatore della nazionale slovena, Walton potrà sperare in una chiamata. Nel caso in cui gli venisse offerta la possibilità di accasarsi ai Suns, si ritroverebbe in un ambiente molto simile a quello con cui ha già lavorato lo scorso anno con i Lakers, ovvero una squadra in pieno processo di rebulding, ricca di giovani, in primis Booker ed Ayton, con grandi prospettive future.

Se ne avesse la possibilità quest’ultima dovrebbe avere la preferenza di Walton, in quanto riuscirebbe così ad avere una seconda opportunità e rilanciare la propria carriera in NBA.