Kenneth Faried ai Brooklyn Nets e Isaiah Whitehead ai Nuggets

Nuggets-Faried

Questa trade è fondamentale per i Denver Nuggets in quanto, liberandosi dei contratti di Faried e di Arthur che in totale ricevevano 43 milioni di dollari, scendo sotto il massimo del salary cap ed evitare di pagare la luxury cap (raggiunta dopo il super rinnovo di Nikola Jokic). Bobby Marks di ESPN ha fatto notare come la franchigia di Denver abbia, dopo questa operazione, 8.7 milioni di salary cap libero per poter firmare qualche free agent.

Faried era uno dei giocatori piú rappresentativi dei Nuggets visto che indossava questa canotta dal 2011, quando fu scelto al draft di quella estate con la 22 scelta assoluta. Kenneth Faried, dopo esser stato uno dei pilastri della squadra, nelle ultime 2/3 stagione è finito un po ai margini delle squadra come si vede nell’ultima stagione dove ha perso il posto di titolare nel roster e nella quala collezionato solo 32 partite realizzando una media di 5.9 punti e 4.8 rimbalzi in 14.4 minuti. Lo stesso discorso vale per Arthur, che ormai era fuori dalle rotazioni

I Nets, a differenza dei Nuggets, hanno molto spazio salariale e con questa mossa hanno recuperato 2 scelta al prossimo draft, utilissime per il loro processo di ricostruzione.